26092017Headline:

Hanno vinto Giorgia, Desirée e Francesca

Tutto esaurito sabato scorso al teatro comunale “PalArte” di Fabrica di Roma, dove si è svolta la serata finale della 16° edizione del “Mini Festival di Viterbo”, kermesse musicale per concorrenti tra i 6 ed i 20 anni (divisi in tre categorie), che l’associazione “Omniarts” ha organizzato col patrocinio e il contributo dei Comuni di Fabrica di Roma e Ronciglione, e che ha fatto parte degli eventi di promozione della solidarietà portati avanti da “Viterbo con Amore”.  Dopo un lungo e faticoso lavoro, la giuria di qualità – formata da otto elementi e presieduta dalla nuova stella del firmamento lirico europeo, il giovane tenore viterbese Antonio Poli – ha emesso i  verdetti.

Saponaro Giorgia 2

Giorgia Saponaro

Nella categoria da 6 a 11 anni ha vinto Giorgia Saponaro (9 anni, di Fabrica di Roma), col brano “Cuore” (R. Pavone); al secondo posto Susanna Cerafogli (10 anni, di Oriolo Romano), col brano “You don’t love” (C. Emerald); terza infine,  Emma Ricci (10 anni, di Ronciglione), col brano “Brividi” (R. Casale).

Nella categoria da 12 a 15 anni il primo premio se l’è aggiudicato Desirée Giove (13 anni, di Faleria), col brano “Fa che non sia mai” (Eramo e Passavanti); il secondo Gianmarco Piccini (15 anni, di Blera), col brano “Guardastelle” (Bungaro); il terzo Michela Conti (12 anni, di Morlupo), col brano “Io domani” (Marcella).

Infine, tra i più grandicelli (categoria da 16 a 20 anni) l’ha spuntata Francesca Di Pietro (18 anni, di Labaro), col brano “Body and soul” (T. Bennett) su Marcello Turco (18 anni, di Cesano di Roma), col brano “Tu si’ ‘na cosa grande” (D. Modugno) e su Giovanni Comite (16 anni, da Cosenza), col brano “Notte di Natale” (C. Baglioni).

La redazione del mensile “Campo de’Fiori” ha inoltre assegnato il premio Stampa a Giorgia Tabacchini (14 anni, di Caprarola), per la pulitissima interpretazione di un super classico come “La voce del silenzio”, di Mina.

Desirée Giove

Desirée Giove

La serata è stata una vera e propria battaglia, anche se incruenta, e le ragazze sono state protagoniste dal punto di vista numerico, pur se i pochi ragazzi presenti si sono difesi alla grande. Quattro ore di spettacolo, una superba maratona con gli stessi “tempi” di Sanremo, ma che ha soddisfatto il numerosissimo pubblico presente. Numerosi sono stati gli ospiti che hanno impreziosito il già ricco programma: Antonello Giovanni Budano dei Costa Volpara (collaboratore fisso del Mini Festival, in qualità di “angelo custode” e “vocal coach” dei partecipanti, ma anche e soprattutto cantante e autore della Scuola di Mogol), la Scuola di Capoeira “Mangangà” (dei Mestre Floriano e Kiko Canela, dal 1982 in Italia), il giovane mago Stefan Clod, il piccolo Valerio Littera (quasi 6 anni, ha aperto la serata), nonché vecchie (per modo di dire) conoscenze del Mini Festival come la sempre originale Ileana Baldassi, il tenore Giordano Ferri (colui che, da bambino, ha fatto arrivare seconda Anna Tatangelo), Dario Guidi (autore di una toccante esibizione con la sua arpa celtica) e Davide Valeri (ormai avviato sulla strada del cantautorato).

Francesca Di Pietro

Francesca Di Pietro

Il momento più emozionante della serata è arrivato poco prima della mezzanotte, quando i Costa Volpara hanno intonato “Caruso” e – sul ritornello, a sorpresa – è comparso Antonio Poli, che ha lasciato tutti a bocca aperta.

Il festival quest’anno è stato presentato dai giovani Giulia Anesini e Gabriele Turchetti. C’è stato anche spazio per la solidarietà; oltre che a fianco di “Viterbo con amore”, molti dei cantanti del Mini Festival saranno tra gli animatori degli “Special Olympics” di nuoto, che  si svolgeranno, a Viterbo, a giugno.

Ai primi tre classificati di ogni categoria è andato il trofeo con l’esclusivo logo del Mini Festival “Città di Viterbo”; Tuscia in Jazz, invece, darà ai migliori classificati la possibilità di partecipare, gratuitamente, ai suoi stage formativi estivi. Infine, il vincitore della categoria dei “grandi” potrà incidere un Cd demo presso il “Binario 2 Studio Recording” di Montefiascone.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da