20112017Headline:

Il malato deve essere informato. Su tutto

visita medicaLo sapevate che ogni individuo ha il diritto di accedere a tutte le informazioni che riguardano il suo stato di salute, i servizi sanitari e il modo in cui utilizzarli, nonché a tutte quelle informazioni che la ricerca scientifica e l’innovazione tecnologica rendono disponibili?
Ebbene, è proprio così, anche se oggi la grande sfida è coniugare il massimo di risultati di salute della popolazione con le risorse disponibili, tramite l’offerta di servizi in grado di fornire prestazioni essenziali ed appropriate, opportunamente diffusi ed integrati in rete sul territorio e accompagnati da adeguati momenti di comunicazione e informazione al fine di assicurare equità e accessibilità. Comunque sia, la comunicazione e l’informazione fra persona assistita ed operatore sanitario sono essenziali per decidere della propria salute in un modello che pone al centro l’assistito e l’autonomia della scelta.
Dal 1995 è stato adottato uno schema generale di riferimento della “Carta dei servizi pubblici sanitari”, seguito da linee guida finalizzate all’attuazione della Carta dei servizi in ambito sanitario. In tale ottica poi, le aziende sanitarie si sono dotati di una Carta dei servizi in coerenza con le disposizioni normative. Tale Carta, in quanto strumento di dialogo tra azienda e cittadini, rappresenta un fondamentale strumento di comunicazione con cui la struttura sanitaria informa delle attività svolte, dei servizi disponibili, delle prestazioni erogate, degli orari degli ambulatori delle modalità di accesso, degli impegni presi con i cittadini in termini di garanzia del servizio, sia in ottica di funzionalità al sistema che di efficienza ed efficacia rispetto ai bisogni censiti ed alla ricognizione effettuata sulle aspettative.
Appare evidente che se si vuole evitare che l’attuazione di tale strumento si risolva in un adempimento burocratico con una rilevanza puramente formale, occorre che il processo di attuazione della Carta sia accompagnato e sostenuto da interventi formativi rivolti a tutti i soggetti chiamati a contribuire all’attuazione della Carta stessa, interventi finalizzati a favorire la acquisizione di una maggiore consapevolezza della necessità di un diverso rapporto fra il cittadino e
la pubblica amministrazione e nello stesso tempo a fornire, con l’apporto di conoscenza interdisciplinari, gli strumenti tecnici presupposti dai diversi interventi richiesti.
La Carta dei servizi è importante, in un periodo in cui tentiamo di introdurre cambiamenti destinati a migliorare i servizi ai cittadini, assistendo ad una riduzione dei mezzi finanziari. Deve essere aggiornata ogni anno e deve essere disponibile al pubblico nei luoghi di accesso all’azienda, nelle aree di attesa, presso gli uffici di relazione con il pubblico e in ogni situazione in cui ne sia fatta richiesta da parte dei cittadini.
Nella Asl viterbese la Carta dei servizi è pubblicata sul portale istituzionale dell’Azienda, anche se sarebbe opportuno un aggiornamento della stessa affinché  sia raggiungibile l’obiettivo  e lo scopo della Carta, ovvero quello di rafforzare il  processo di collaborazione, tra azienda e utenti, teso alla costruzione di un sistema sanitario locale moderno, funzionale, attento ai bisogni specifici di pazienti e familiari.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da