25112017Headline:

Raoul Bova, ed è subito caccia al biglietto

Raoul Bova

Raoul Bova

La guest star (quella che per poco non ci soffiava l’Olimpo di Hollywood. Sì, l’Olimpo di Hollywood, avete capito bene), un super dj (quello che piace pure dalle parti del Sol Levante), e un po’ di caro vecchio revival. Manco la Rai dei tempi d’oro. C’è di tutto e un po’ (sorry, “di più”) per la gente della notte negli appuntamenti di questo fine settimana. Un nome su tutti: Raul Bova. (Ed una schiarita di voce perché, insomma, chi scrive è femmina e Raul mica è solo un nome, ma pure un gran bel pezzo di ragazzo).

E non c’è trippa per gatti: Raul Bova sta sbancando i botteghini del Theatrò che, dalle pagine Facebook, annuncia già da un paio di giorni: “Sarà sold out”. E val la pena raccontare qualche storiella sulle telefonate pervenute allo staff dei pr. (I nomi resteranno top secret, che è meglio). “Non appena ufficializzato che il 23 febbraio Bova sarebbe stato ospite del Theatrò siamo stati raggiunti da centinaia  di telefonate e richieste di ogni tipo”, svelano.

“Ci sono mariti e fidanzati che si sono garantiti l’ingresso con prenotazione per fare sorprese alle rispettive consorti”. E fin qui poco male. Ma “ci sono anche donne adulte che chiamano per domandare se è consentito l’accesso in discoteca dopo gli ‘anta’. La risposta ovviamente è sì”. (Oddio, qui ci sarebbe da fare un appunto, ma questa settimana abbiamo deciso di essere buoni). “Siamo invece stati costretti a dire di no ad un paio di mamme che avrebbero voluto portare le loro bambine di 5 e 7 anni a vedere il loro idolo”. (E qui c’è poco da essere buoni, per dindirindina: ma i cartoni animati, no?!?).

Se ne vedranno delle belle, questo è certo. “I fan sono scatenati”, dicono dalla direzione del Theatrò, “tant’è che abbiamo aumentato gli addetti alla sicurezza”. (Perché non sia mai, proprio mai, che qualcuno pur di farsi toccare da Raul (e non lavarsi per una settimana (che sciatteria, mon dieu!)) si lanci a pesce dal palco Luigi XV in direzione djset).

Dicevamo. Raul non ha concorrenza, okay, ma il Milk non resta certo con le mani in mano ed annuncia un rendez-vous per intenditori. “Torna il suono dei vinili accompagnati da Chelsea e dalla sua voce. Un appuntamento unico per un club unico”, si legge sulla pagina Fb. Regular guest dj sarà Stefano Gamma, sulle scena musicale del Bel Paese fin dalla fine degli Anni ‘80, quando inizia a collaborare con i più importanti club della Capitale. Dj, produttore e remixer è spesso apparso nelle playlist dei più importanti dj del mondo dietro pseudonimi differenti (De Gama, Juan Michavila, Future Abstract Soul, per citarne alcuni). Ad oggi, dopo collaborazioni con artisti di fama internazionale, vanta un centinaio di produzioni e tre album per il mercato giapponese. (Oibò!).

E per concludere (anzi per iniziare, visto che l’appuntamento è stasera) un ritorno alle origini. Sì, alle origini della movida viterbese. Erano gli Anni ’90 e nel capoluogo della Tuscia nasceva il mitico Vitty, papà di tutti i club di casa nostra.

In omaggio ad un vero pezzo di storia del night entertainment cittadino e di almeno quattro generazioni di viterbesi, questa sera il ClassClub presenta “Hit Mania Family ‘99” con djset di Matteo Milioni e Daniele Quatrini che mixeranno Prezioso, Molella, Gigi D’Agostini, Eiffel 65, and much more.

“Rivivremo insieme le emozioni della musica commerciale che riempiva le sale del Vitty Disco Club”, assicurano dallo staff organizzativo The Family. (E se quelle due sale potessero raccontare le inenarrabili performances di gente ormai felicemente accasata – uomini e donne senza distinzione – ci sarebbe materiale in abbondanza per far decollare un nuovo progetto editoriale: Viterbo2000. Altroché!).

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da