23092017Headline:

Villa Rosa, e ora si parla di possibile svendita

villa rosa 1“Come insegna la storia: quando c’è un cadavere, c’è sempre qualche avvoltoio che gli gira intorno”. Angelo Sambuci, segretario della Uil Fpl, la butta in battuta ma le voci circolano da settimane e danno la proprietà di Villa Rosa in dubbio sul vendere o meno la struttura. Anche se, visto il buco milionario – si parla di circa 4,5 milioni di euro – si tratterebbe piuttosto di una svendita. Nomi ancora non se ne fanno ma interessato all’affare ci sarebbe un gruppo già presente a Viterbo con un’altra clinica convenzionata. Intanto, mentre gli stipendi di gennaio ancora non sono arrivati – dovrebbero essere saldati domani, con una settimana di ritardo – i sindacati continuano a chiedere lumi sul futuro della struttura e sui conti.

Dice Mario Malerba della Cisl: “Spero che la proprietà religiosa voglia continuare l’attività finora svolta e non voglia alienare questa struttura che sicuramente e con accorgimenti può essere centro di ricavo, oltre a svolgere una attività sanitaria preziosa non solo in ambito locale”. Insomma, lo spettro di una cessione aleggia con forza sempre maggiore. Intanto, Sambuci continua a chiedere lumi sui conti aziendali: “Ho chiesto quanto costa il personale, quanto le consulenze. Vogliamo capire – dice – come è possibile che dal 2006 ogni anno il bilancio chiuda in rosso per due milioni di euro. Ma finora il direttore Mario Sesana non ci ha fornito alcun chiarimento”. Vuole vederci chiaro anche Antonella Ambrosini della Cigl: “E’ vero che Sesana guadagna circa 530mila euro l’anno mentre chiede di tagliare gli stipendi a chi vive con mille euro (queste le buste paga dei circa 180 dipendenti di Villa Rosa, ndr)? Ed è vero che ci sono due medici pagati per starsene a casa dopo aver vinto una causa con la clinica?”.

Domande volte a fare chiarezza su come sia possibile che una struttura fiore all’occhiello della sanità viterbese rischi il crack. E, soprattutto, come sia possibile che del buco si sia scoperto solo un mese fa se il bilancio è in rosso da diversi anni.

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da