21102017Headline:

Cioccotuscia, un dolcissimo week-end

CioccotusciaEccoci. Siamo già arrivati alla fine (della settimana, s’intende). La location e lo spirito di festa sono sempre gli stessi. Ma gli attori che, ogni weekend, salgono sul palcoscenico (made in Tuscia) cambiano e si rinnovano dando vita ad un cartellone variegato, gustoso e originale. I piccoli particolari, è vero, sono ancora in fase di ultimazione, ma ormai ci siamo. Tutto è pronto.

A cominciare dall’ondata inebriante e gratuita di golosità. Servita in una tensostruttura di oltre mille metri quadrati (allestita nel parcheggio del centro commerciale E. Leclèrc di Viterbo): alta pasticceria, cocktail, torte di frutta, uova di Pasqua, praline al cioccolato, dolci con castagne e nocciole, flambé. Insomma, la città si riempie di dolcezza con la prelibatezza locale che si presenta in  “CioccoTuscia 2013”, la nuova edizione. Solo una fiera del dolce? Non è proprio così. Un villaggio del gusto dedicato all’arte pasticcera, con aree ludiche per i bambini, spettacoli, lezioni di alta pasticceria e anche uno spazio medioevale. Proprio lì, sarà possibile degustare la torta “Macchina di Santa Rosa” (Fiore del cielo): alta 1 metro e mezzo. Poi, ci sarà anche Leo (il maestro pasticcere), una mascotte del tutto inedita simbolo della città.

E, accanto a questo appuntamento dolce (anzi dolcissimo), spunta “L’insalata della nonna: erbe spontanee mangerecce, come riconoscerle e consumarle”. L’incontro (al Museo del Fiore di Torre Alfina) è dedicato all’identificazione e alla raccolta delle piante presenti nel territorio. Il tutto accompagnato da consigli preziosi su come consumarle (oggi dalle 10,30 alle 12,30).

Profili, note musicali, fotografie, tutto al femminile per la manifestazione  “A te donna”: una serie di iniziative messe in campo in occasione della festa internazionale (delle donne, appunto) fino a stasera. Che animeranno il Museo e Centro culturale Marco Scacchi di Gallese (dalle ore 18) con spettacoli affidati all’ esperienza della compagnia teatrale Faul di Viterbo. Il tutto incorniciato dalla mostra fotografica di Francesco Biganzoli.

E “dulcis in fundo” ecco il teatro. Al Palarte di Fabrica di Roma con “Napoli milionaria” di Edoardo De Filippo (oggi, ore 17,30).

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da