25112017Headline:

La Tuscia nel mirino dei Paesi dell’Est

workshop 4 marzo 2013.1L’individuazione della Tuscia da parte dei paesi del Nord Europa e in particolare dai paesi dell’Est, quale base di soggiorno durante il periodo autunno-inverno a partire dal prossimo mese di ottobre, la contrattualizzazione di alcuni gruppi grazie ad una prima informazione da parte dei buyers presenti e il considerevole aumento della presenza di grandi aziende sono un primo bilancio che sottolinea la validità della formula della Borsa del Turismo sociale e associato, della quale si è appena conclusa presso l’Hotel Salus di Viterbo la XIII edizione.

”Questa è la dimostrazione – afferma Vincenzo Peparello, presidente del C.A.T. Confesercenti di Viterbo, promotore con Rete System, dell’edizione della Borsa di quest’anno (come già negli ultimi anni) – che la programmazione dei buyers sia italiani che esteri si sia molto accorciata rispetto all’esigenza dei turisti di avere risposte e offerte tutto l’anno. Tutto questo in considerazione che i turisti ormai si muovono in più periodi utilizzando week end e interessati ai prodotti del territorio. La formula del workshop che abbiamo proposto e attuato anche per gli enti locali, per quanto riguarda la Btsa, ma anche Visituscia e soprattutto Buy Lazio si è rivelata vincente ed è quella che ha permesso di sviluppare su tutto il territorio regionale una performance di vendita in crescita su alcuni prodotti e di aver tenuto su perdite di quote di mercato e fatturato. Tengo a precisare – conclude Peparello – che l’impostazione dei partenariati pubblico – privato è elemento essenziale dal quale non si può prescindere per attuare una politica serie di marketing per il territorio”.

Da sottolineare che ottantacinque operatori della domanda (buyer), provenienti da tutta Italia e 29 anche dall’estero (Bulgaria, Danimarca, Germania (7), Inghilterra (5), Norvegia, Olanda (6), Polonia (5), Romania, Svezia e Ungheria), in rappresentanza di cral, dopolavori, associazioni culturali, circoli e associazioni sportive, parrocchie, ecc.) e 400 seller in rappresentanza di 450 aziende (agenzie di viaggio, tour operator, enti di promozione turistica, consorzi, compagnie aeree, ferroviarie e marittime, società di trasporto pubbliche e private, società di servizi, aziende del ricettivo alberghiero ed extra alberghiero, ecc.) ) si sono incontrati a Viterbo nel grande workshop del Turismo Associativo organizzato in occasione della XIII edizione della Btsa. I contatti alla fine della giornata sono stati circa 60 per ogni operatore e il dato rappresenta una delle percentuali più alte per ogni borsa di prodotto nazionale.

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da