16122017Headline:

Una gara sull’arte della potatura

pota2La potatura: una vera e propria arte. “L’arte di modificare il modo naturale di vegetare degli alberi allo scopo  di ottenere il più alto reddito dalla coltivazione”, spiegano i trattati di agronomia, aggiungendo che “molti tagliano, pochi potano”, due pratiche affatto diverse che conducono, ovviamente, a risultati diversi.

Tanti artisti delle cesoie e dei seghetti professionali si ritrovano oggi a Canino, patria  dell’omonimo cultivar e cloni derivati (Leccino, Pendolino, Maurino e Frantoio), per dar vita al VI campionato regionale di potatura  promosso da  O.P. Latium,  l’organizzazione che riunisce gli olivicoltori del Lazio.

In gara trenta potatori esperti, in rappresentanza delle cinque province laziali, Campo di contesa: l’azienda agricola “Il sole e la luna”, località Capacqua. La giuria sarà composta da agronomi guidati da Giorgio Pannelli dell’istituto di Olivicoltura di Spoleto. I primi cinque classificati difenderanno i colori del Lazio all’XI campionato nazionale che i terrà  in Umbria.

L’importanza della potatura è nota fin dai tempi antichi. Sia autori greci che latini indicarono tale pratica agraria tra le  principali attività per la coltivazione. Nel corso dei secoli la tecnica della potatura dell’olivo ha subito una evoluzione progressiva in correlazione con le condizioni   economiche e le pratiche colturali.

“Gli interventi sulla pianta  – spiega Pannelli – sono momenti di vitale importanza anche sotto l’aspetto di difesa del territorio ed è necessario che il produttore apprenda le tecniche di potatura idonee alla pianta in funzione di una migliore qualità dell’olio di oliva”.

“Il campionato – aggiunge Luciano Pasquini, assaggiatore d’olio – è una iniziativa lodevole cui seguiranno ulteriori appuntamenti nel Viterbese,  mirate a sensibilizzare i consumatori e renderli consapevoli a riconoscere la differenza tra olio extra vergine di alta qualità, con la garanzia dell’origine e gli oli commerciali diffusi dalla grande distribuzione”.

 

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da