24112017Headline:

Viterbo fu anche città rinascimentale

Viterbo, città medievale? Non c’è dubbio. Ma ora arriva sugli scaffali un denso volume di grande formato (“Viterbo nel Rinascimento”, Ginevra Bentivoglio Editori, pp. 560, € 55,00) con il quale due illustri studiosi – Simonetta Valtieri, docente di Restauro architettonico, ed Enzo Bentivoglio, ordinario di Storia dell’architettura – colmano “il debito culturale” che la città dei Papi ha con il Rinascimento. Un’epoca che, tra Quattrocento e Cinquecento, ha impresso nel capoluogo una miriade di “palazzi, chiese o elementi architettonici che testimoniano l’adeguamento al nuovo stile rinascimentale che ha lasciato anche un forte segno a scala urbanistica con l’apertura della Strada Nova, l’attuale via Cavour”.

Il volume, anche grazie a un notevole apparto iconografico, passa in rassegna le numerose evidenze che caratterizzano  il perimetro raccolto entro le mura. A cominciare dal “fulcro civile”: il palazzo dei Priori, “opera rinascimentale, al pari della piazza che volse la sua funzione di centro ideale della città solo a partire dal Rinascimento”. Ma anche “il fulcro religioso” si deve ascrivere a questa epoca: “Il Duomo – rilevano Valtieri e Bentivoglio – nucleo più antico della città medievale, proprio nel Rinascimento subisce importanti interventi di ammodernamento”. Ed ancora la lunga teoria di palazzi, finestre, portali, stemmi, fino al “notevole contributo offerto in campo pittorico, a iniziare dagli affreschi di Lorenzo da Viterbo della cappella Mazzatosta, nella chiesa di Santa Maria della Verità.

Obiettivo dell’opera? “Stimolare – spiegano nella giovane casa editrice, specializzata nel campo della storia dell’arte, dell’architettura e della saggistica storica e storico-artistica – di progetti di recupero e di conservazione della memoria; una memoria che spesso, in diverse città italiane, rischia di essere cancellata da interventi di restauro non rispettosi del passato o da erronei tentativi di valorizzazione”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da