26092017Headline:

Alvaro, il “corsaro” con spirito di servizio

Alvaro Ricci (Pd)

Alvaro Ricci (Pd)

Un anno fa era quasi scontato che facesse il candidato a sindaco per il centrosinistra. Poi però, ci fu la ricerca spasmodica del borghese illuminato e si arrivò alla scoperta di Leonardo Michelini. E lui, per spirito di servizio, accettò il passo indietro senza fiatare. Oggi cede il passo a Francesco Serra come capolista del Pd per palazzo dei Priori, in nome dell’unità del partito. E anche stavolta, come Giuseppe Garibaldi,  ha risposto: “Obbedisco”.

Lui è (rimembrando una nota commedia musicale degli anni ’50 di Renato Rascel) “Alvaro piuttosto corsaro”, ovverosia Alvaro Ricci, vicecapogruppo del Pd in consiglio comunale nella appena terminata legislatura. Uno dei pochi che – è doveroso sottolinearlo – la politica l’ha presa nel verso giusto, ovverosia con spirito di servizio nei confronti della collettività. Ma, si sa, nemo profeta in patria, e così il buon Alvaro, al di là delle pacche sulle spalle che gli sono piovute addosso in questi anni, in questi ultimi mesi qualche rospo l’ha dovuto proprio mandar giù.

E pensare che in questi cinque anni appena trascorsi è stato l’anima del Pd a palazzo dei Priori, sia per numero di presenze (qualcun altro è andato molto a corrente alternata, altri ancora hanno prodotto un vero e proprio black out), sia per la partecipazione accorata ai lavori del consiglio. E’ stato – spesso e volentieri – una vera spina nel  fianco per Giulio Marini e la sua giunta, riuscendo in molti casi a modificare certe decisioni quanto meno discutibili (un esempio su tutti: il caso dello spostamento al Barco della lottizzazione Itet. Dalla sua denuncia partì quel movimento d’opinione che è riuscito a fermare l’infausto provvedimento ).

Ma in politica la riconoscenza non esiste (basti pensare a ciò che è successo proprio in questi giorni al fondatore dell’Ulivo Romano Prodi). E allora, ecco che “Alvaro piuttosto corsaro” è stato chiamato ancora una volta a tirare la carretta. A fare il portatore d’acqua a favore di altri. Ma lui – state tranquilli – non se la prenderà più di tanto. Pronto a nuove battaglie. La prima fila se la guadagnerà da solo, grazie alla sua capacità, ma soprattutto grazie alla sua tigna.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da