17102017Headline:

Presidenti della Repubblica e cittadini

Giorgio Napolitano

Giorgio Napolitano

“Presidenti della Repubblica; le istituzioni e i cittadini, l’Italia e l’Europa”: è il titolo del convegno internazionale di studi, in svolgimento oggi e domani nell’aula magna del rettorato di Santa Maria in Gradi. L’iniziativa è dell’ateneo viterbese, attraverso il Centro studi sull’Europa Mediterranea (www.cssem.org), impegnato a proporre una nuova tappa del percorso di riflessione su caratteri identitari della nazione italiana e della democrazia repubblicana.

Obiettivo? Studiare e pesare il ruolo assunto dai presidenti nelle vicende della Repubblica. “L’orizzonte della ricerca – dicono al Cssem –  è ampio, contemplando non solo le istituzioni della Repubblica e gli equilibri tra i suoi poteri, ma anche percorsi tra i più innovativi di una effettiva storia culturale della politica: l’uso dei rituali civili e dei simboli nella costruzione dell’identità nazionale, così come le relazioni tra il Capo dello Stato, i cittadini e l’opinione pubblica”

Nella prima giornata il programma prevede i seguenti interventi: Paola Carucci (L’Archivio Storico del Quirinale: le fonti e i percorsi di ricerca); Francesco bovini (Il Capo dello Stato: i retaggi della Monarchia e le prerogative della Repubblica); Alessandro Giacone (I Presidenti nella “Repubblica dei partiti”); Marco Gervasoni    (Verso un presidente “presidenzialista”? Da Pertini a Giorgio Napolitano); Maurizio Ridolfi (Presidenti: la Repubblica, la storia d’Italia e l’identità nazionale); Luciano Cheles (Immagini presidenziali nel tempo presente. Francia e Italia in prospettiva”; Elisabetta Girotto (“Un padre di famiglia”: Luigi Einaudi e Giovanni Gronchi tra spazio privato e sfera pubblica”; Raffaello Doro (I Presidenti e la comunicazione: i discorsi alla radio e l’immagine televisiva);

Nella seconda giornata sono annunciate relazioni di Guido Panini (I Presidenti e il terrorismo: tra storia e memoria); Massimo Piermattei (La riscoperta del territorio: Cossiga, Scalfaro e Ciampi: l’Italia dei comuni tra unità nazionale e sfida europea); Sante Cruciani (Giorgio Napolitano, l’Italia e  l’integrazione europea).

Seguirà una tavola rotonda sul tema “Le immagini dei Presidenti della Repubblica: il giornalismo, i media, e l’opinione pubblica”, con la partecipazione di Paolo Cacace (Il Messaggero), Giovanni Di Capua (Istituto per la Storia della democrazia repubblicana), Massimo Franco (Corriere della Sera), Paolo Mieli (direttore RCS libri).

Alle 12, 30 nella  sala mostre di Santa Maria in Gradi, sarà inaugurazione la mostra storico-documentaria  multimediale: “I Presidenti della Repubblica: i Comuni, l’Italia e l’Europa (1946 – 2013)”,  a cura di Sante Cruciani e Raffaello Doro.

“La mostra – spiegano i curatori – offre la possibilità di seguire da vicino la costruzione del rapporto tra i Presidenti della Repubblica e l’insieme dei cittadini italiani, attraverso una ampia gamma di occasioni pubbliche quali cerimonie rievocative di eventi bellici e della Resistenza, eventi di carattere politico, economico e sociale, inaugurazione di opere pubbliche, commemorazioni, incontri con personalità e capi di Stato.

“I discorsi e le visite dei Presidenti della Repubblica – proseguono Doro e Cruciani – si intrecciano così con la storia del Paese, ne scandiscono i passaggi politici ed economici, accompagnando gli italiani dalla ricostruzione al miracolo economico, dalla crisi degli anni settanta alla ripresa degli anni ottanta, fino all’accelerazione del processo di integrazione, all’avvento della moneta unica e alla nascita dell’Unione europea. La mostra, inoltre,  dedicherà una sezione ai Presidenti della Repubblica nella Tuscia e nella città di Viterbo”.

La mostra rimane aperta al pubblico nei giorni del convegno, dal 15 al 19 e dal 22 al 24 aprile, dalle ore 9,30 alle 18. Si organizzano visite guidate da parte delle scuole.

Sul sito della rivista online “Officina della storia” (www.officinadellastoria.info) e del “Centro Studi sull’Europa Mediterranea “(www.cssem.org) sarà attivo uno spazio speciale con i materiali di lavoro del convegno e con alcune immagini della mostra.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da