17102017Headline:

Tuscia in jazz ha fatto il colpaccio

Italo Leali

Italo Leali

Si annuncia col “botto”, la sessione estiva del Tuscia in Jazz. Il direttore artistico Italo Leali ha chiuso infatti, nelle scorse ore, l’accordo per portare sul palco del festival la Glenn Miller Orchestra, la più celebre orchestra jazz del mondo. Il concerto, che si propone come uno degli eventi clou della prossima estate, è in programma il 22 luglio. A ospitarlo sarà Bagnoregio, una delle location più prestigiose della manifestazione, sede ormai da anni del Civita Summer Jazz Festival, manifestazione inserita nell’ambito del Tuscia in Jazz.

Fondata nel 1937 da Glenn Miller, trombonista e direttore d’orchestra, padre del jazz e dello swing moderni, l’Orchestra è sopravvissuta alla sua prematura scomparsa, avvenuta nel 1944, durante la seconda guerra mondiale, mentre il quarantenne musicista stava volando con un piccolo aereo verso Parigi. A guidarla oggi è il suo nono direttore, Wil Salden: un perfezionista che pretende la stessa cura dei dettagli da ogni musicista. Tutti i brani proposti sono originali, frutto degli arrangiamenti realizzati ascoltando direttamente i vecchi dischi di Glenn Miller, la cui musica continua ad essere apprezzata in tutto il mondo. Tra i brani più famosi:  Moonlight Serenade, Little Brown Jug, Sentimental Over You e Rhapsody in Blue.

“Il Tuscia in Jazz, con questo concerto – sottolinea Italo Leali – rende un ulteriore omaggio al grande jazz e a uno dei suoi padri. Ciò accade all’interno di un programma  dedicato al jazz contemporaneo ed i suoi protagonisti. Tra questi vorrei citare Kurt Rosenwinkel, fresco del suo ultimo lavoro discografico “Star of Jupiter”, che si esibirà la settimana successiva al Tuscia in Jazz, durante i seminari che l’artista terrà al festival di Bagnoregio”.

“Ringrazio Italo Leali per aver messo a segno con successo questo nuovo e prestigioso colpo artistico  – commenta il presidente della Provincia Marcello Meroi – arricchendo la lunga lista di star internazionali del jazz che si sono esibite nella Tuscia nell’ambito delle varie sessioni del Festival. Per me, appassionato di jazz, è un onore poter assistere da presidente della Provincia a questa autentica parata di stelle. L’arrivo a Bagnoregio della Glenn Miller Orchestra, oltre a testimoniare la credibilità acquisita dal Tuscia in Jazz in tutto il mondo, sta a dimostrare la volontà degli organizzatori di mantenere, nonostante il successo ottenuto a livello internazionale, un forte radicamento nella terra di origine, dando lustro ai centri più belli e suggestivi della nostra provincia. Di questo – conclude – dobbiamo essere infinitamente grati ad Italo Leali”

“Con il concerto della Glenn Miller Orchestra- aggiunge il sindaco di Bagnoregio Francesco Bigiotti – Bagnoregio conferma la sua attitudine ad ospitare eventi. Una vocazione che rafforza e promuove l’immagine della città. Quest’anno, inoltre, abbiamo deciso di raddoppiare, ospitando a Bagnoregio, nelle due settimane che seguono l’evento e in contemporanea con il nostro festival, i seminari estivi del Tuscia in Jazz, ai quali hanno dato già la loro adesione circa 120 giovani musicisti. Si tratta di una presenza importante, che unita a quella degli insegnanti, degli artisti e del personale dello staff, porterà grandi benefici all’intera economia cittadina”.

L’audio del concerto dell’Orchestra sarà curato dalla Loud Professional leader mondiale del settore. L’evento realizzato in collaborazione con la Provincia di Viterbo, Comune di Bagnoregio, sarà sponsorizzato da Meta Energia, Grappa Zanin, Carivit e Fondazione Carivit. Il costo del concerto sarà di euro 10 più prevendita e i biglietti sono acquistabili online su www.ciaotickets.com oppure presso la Promo Tuscia di Viterbo e l’Agenzia il Grillo Viaggiante di Bagnoregio.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

19   Commenti

  1. che spettacoloooo…finalmente…

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da