21092017Headline:

Un premio alla Viterbo che studia

Mario Moscatelli

Mario Moscatelli

La cerimonia si è svolta nell’aula magna del rettorato dell’università della Tuscia, alla presenza di tutte le autorità cittadine. Il riconoscimento è andato a 45 studenti che frequentano gli istituti superiori viterbesi e che si sono particolarmente distinti per il loro profitto.

Il premio si chiama “Viterbo che studia” ed è un’iniziativa  del Rotary viterbese, cui collabora la la Banca di Credito Cooperativo di Roma, che prende le mosse da quella che è la caratteristica principale del club, la quale si fonda sul concetto di “servire al di sopra di ogni interesse personale”. Un premio che – come spiega il delegato viterbese, il prefetto Mario Moscatelli – ha lo scopo di stimolare l’impegno, far emergere il merito e premiare il risultato dei giovani nella delicata fase di formazione che ricevono dalla scuola, tradizionale luogo privilegiato per la individuazione delle future classi dirigenti dell’Italia.

In questa seconda edizione dell’iniziativa sono stati premiati gli studenti che, in ciascuna delle quinte classi degli istituti scolastici del capoluogo (Liceo classico M. Buratti, Liceo Scientifico P. Ruffini, Istituto Pedagogico S.Rosa, Istituto Tecnico Commerciale P. Savi, Istituto Tecnico Industriale e per Geometri L. Da Vinci, Istituto Istruzione Superiore F. Orioli), hanno riportato la migliore votazione agli scrutini  del primo trimestre (o quadrimestre) dell’anno scolastico 2012/2013.

Alla fine dell’anno scolastico poi, sarà attribuito un premio di 500 euro allo studente che, in ciascuno dei 6 istituti scolastici, riporterà il punteggio più alto sommando il voto del diploma e la media della votazione riportata al primo trimestre (o quadrimestre).

Questi infine, gli studenti premiati nella cerimonia svoltasi ieri mattina:

Liceo Ginnasio “M. Buratti” (Indirizzo classico): Sabatini Francesca, Scaccuto Alessandra, Porchianello Elisa, Costantini Ludovica. (Indirizzo linguistico):  Ghiuri Ana Maria Joana, Gini Evelina Holmann, Lini Valentina, Meloni Erika.

Liceo Scientifico “P. Ruffini”: De Rasis Umberto, Leonetti Maria Stella, Nunzi Andrea, Cuccagna Elisa, Meschini Giulia, Taschini Gabriele.

Istituto Magistrale S. Rosa: Biaggioli Serena, Biagini Francesca, Cimarello Giulia, Viti Chiara, Critelli Federica, Baldassi Ileana, Catania Kevin Natalia, Trillini Valentina.

Istituto Tecnico Commerciale “P. Savi”: Scarcella Flavia, Tasselli Marco, Ungaro Cristian, Mazzapicchio Nicola, Tabarri Giulia.

Istituto Tecnico Settore Tecnologico “L. da Vinci”: Maurizi Marco, Allegrini Federico, Molnar Laurentiu Marin, Andreoni Matteo, Arriga Fabio, Tomassi Marco, Scarpari Mattia, Pagliaro Aysa, Mignani Francesco, Gasperini Fabrizio.

Istituto Istruzione Superiore “F. Orioli”: Boi Francesca, Palla Maira, Rappuoli Arianna, D’Arrigo Giada, Cannone Marta, Di Sante Serena, Kaushan Olena, Costante Martina, Rinaldi Serena.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

19   Commenti

  1. Leo Viterbium scrive:

    Non si capisce il criterio di ordinamento delle scuole premiate. Il sano, democratico, imparziale, ordine alfabetico, non usa più ? E allora l’ordine giusto sarebbe: Buratti – Da Vinci – Orioli – Santa Rosa – Savi – Ruffini. Dite che qualcuno se la prenderebbe a male ? Giampietro.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da