22112017Headline:

Un’assemblea per la faggeta

Il sindaco Eugenio Stelliferi

Il sindaco Eugenio Stelliferi

Si terrà oggi pomeriggio alle ore 17 a Caprarola presso le Scuderie di Palazzo Farnese l’assemblea pubblica organizzata dal Comune in merito al piano di assestamento forestale che riguarda la faggeta del lago di Vico. Nelle intenzioni dell’amministrazione sarà l’occasione per un confronto tra gli amministratori e quanti, in queste ultime settimane, sono intervenuti in merito alla vicenda. Per il sindaco Eugenio Stelliferi e la sua maggioranza “tale piano è frutto di un lavoro di concertazione che va avanti da ormai molti anni e che ha visto il succedersi di diversi tavoli tecnici con la partecipazione di tutti gli enti di amministrazione e controllo presenti sul territorio, tra cui la Regione, la Provincia, il Corpo Forestale dello Stato, la Riserva Naturale del Lago di Vico e il Comune di Caprarola”.

Prosegue Stelliferi: “La superficie totale interessata dal Piano è di circa 750 ettari di cui circa 360 ettari di faggeta. Quest’ultima superficie è a sua volta suddivisa in due parti quasi uguali, di cui una interessa Monte Venere. Bisogna precisare però che in seguito ai vari tavoli tecnici, i quali hanno seguito un percorso parallelo a quello del Piano di assestamento, è stata presa la decisione di istituire due zone di rispetto, di cui una proprio su Monte Venere (per una superficie di 140 ettari) destinate all’invecchiamento indefinito. Sulla restante parte di faggeta sono state localizzate 4 particelle forestali (due su Monte Venere e due su Monte Fogliano per un totale di circa 40 ettari) destinate a una gestione sperimentale. Due seguiranno le linee del Piano e quindi un prelievo medio di circa il 12% della massa legnosa, mentre le restanti due saranno supervisionate direttamente dall’Università della Tuscia. La martellata in tutti e quattro i casi sarà operata in collaborazione con gli enti coinvolti. Le altre particelle forestali ricoperte da faggeta rimarranno escluse dal taglio fino a che non saranno accertati gli eventuali esiti positivi delle particelle sperimentali; quindi facendo un breve calcolo ad ora è previsto un prelievo del faggio di circa lo 0,5%.”.

“Infine – conclude il sindaco di Caprarola – chiariamo una volta per tutte che l’Amministrazione comunale porterà avanti tale Piano di assestamento forestale con un lavoro di concertazione tra i vari enti preposti e tutti gli attori coinvolti. Invitiamo a non fare demagogia su una tematica importante come questa, sulla quale fino ad ora nessuna ricerca scientifica può ragionevolmente accertare che l’abbandono del bosco sia la strada migliore da percorrere. Ricordiamo che tale gestione non è assolutamente paragonabile a quella di altre situazioni e va considerata nella sua complessità e peculiarità”.

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da