16122017Headline:

Cig in deroga, proroga di due mesi

Il segretario Cisl, Rosita Pelecca

Il segretario Cisl, Rosita Pelecca

La proroga c’è ma i soldi in tasca i lavoratori non li hanno comunque. La Regione ha siglato con i sindacati il prolungamento sino a giugno della cassintegrazione in deroga, di cui nel Viterbese usufruiscono circa 2mila lavoratori. Eppure, gli stessi possono tirare un sospiro di sollievo solo a metà: l’Inps è da gennaio che non anticipa più questa tipologia di ammortizzatore sociale. Significa che quelle persone da quattro mesi sono senza soldi. “Una vera emergenza. Chiediamo a Regione e Parlamento di spingere il ministero ad autorizzare il pagamento”, dichiara Rosita Pelecca, segretario della Cisl.

Ma dal sindacato di Raffaele Bonanni critiche pure alle banche: “Nelle scorse settimane – ricorda  – abbiamo firmato un accordo con l’Abi e la Provincia affinché gli istituti di crediti anticipassero la cassintegrazione. Ebbene, a oggi di concreto non è stato fatto nulla. Significa che questi lavoratori sono abbandonati da istituzioni e banche”. Operai di imprese edili e dell’industria, ma anche dipendenti di piccole aziende di servizio o del turismo vittime della crisi da un lato e della farraginosità del sistema di tutele sociali dall’altro.

Ora la Regione, anche dietro il pressing dei sindacati, ci ha messo una pezza per due mesi. Il 10 maggio è previsto l’ennesimo incontro con le parti sociale per capire come procedere. “Contiamo – dice Pelecca – che vengano reperite le risorse per arrivare fino a dicembre”.

L’appello è alla Regione e al Parlamento. “Chiediamo – conclude – che la prima proceda con le determine indispensabili per rendere esecutivo l’accordo, mentre deputati e senatori dovrebbero spingere sul ministero affinché dia all’Inps il mandato di pagare”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da