21112017Headline:

Cotral, lotta dura ai portoghesi sui bus

L'assessore Ambrosini

L’assessore Ambrosini e il consigliere Coppi

Attenzione: sui bus Cotral scatta  l’operazione “Controllo a Vista”. Se siete senza biglietto, meglio rimanere a piedi. Perché? I controllori verificheranno a vista quanti saliranno sui pullman: se senza biglietto, la multa sarà inevitabile. L’operazione contro i furbetti del trasposto pubblico è promossa dalla Provincia di Viterbo e dal Cotral sulla linea Viterbo – Roma.Il progetto è volto a contrastare l’evasione tariffaria, fenomeno che negli ultimi tempi ha raggiunto livelli superiori al 50 per cento. Chi viene trovato sprovvisto del biglietto o dell’abbonamento dovrà necessariamente acquistare il titolo direttamente dall’autista a un costo maggiorato. Il servizio è già attivo da questa settimana.

“Purtroppo il fenomeno dell’evasione tariffaria – ha spiegato il consigliere d’amministrazioen dell’azienda di trasporti, Paolo Toppi – negli ultimi tempi ha raggiunto cifre allarmanti. I primi dati rilevati dai verificatori dimostrano che l’abitudine di viaggiare gratis è molto consolidata. Questo è un primo passo verso la tolleranza zero che il Cotral intende mettere in atto per recuperare risorse. Questa prima fase avrà carattere sperimentale, ci sarà utile soprattutto per programmare iniziative efficaci volte a prevenire e contrastare il fenomeno”.

Massima collaborazione da parte della Provincia di Viterbo: “Siamo soci di minoranza del Cotral ma sentiamo questa Azienda come nostra – ha spiegato l’assessore provinciale ai Trasporti Luigi Ambrosini – e abbiamo interesse a far sì che l’evasione venga contrastata. E’ un dovere soprattutto nei confronti dei tantissimi utenti onesti che pagano l’abbonamento contribuendo a rendere migliore e più efficiente il funzionamento dei mezzi pubblici. Come Provincia abbiamo proposto al Cotral l’applicazione di tariffe agevolate per gli studenti della Tuscia, a partire dal nuovo anno scolastico, e il recupero dell’evasione renderà possibile il raggiungimento di questo importante obiettivo”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da