23112017Headline:

I tempi duri richiedono tenacia

ristoranteIl pubblico esercizio è il biglietto da visita di un paese, il primo ambasciatore turistico. Per chi è fuori casa, italiano o straniero che sia, è un punto di riferimento. Quindi le nostre aziende dovrebbero essere sempre perfette in ogni aspetto gestionale: enogastronomico – professionale – accoglienza – pulizia del locale.

Ma che fatica sostenere questo ruolo. Troppi costi e burocrazia distolgono la mente del gestore. Se pensiamo che è diventato un problema somministrare anche un bicchiere d’acqua poiché nella nostra provincia continua ad esserci la presenza dell’arsenico, nonostante siano finite la deroghe dell’Unione Europea. Per cui gli esercenti, per garantire la salubrità dell’acqua ai propri clienti, sono costretti ad istallare impianti dearsenificatori di tasca propria, con costi elevatissimi continuando comunque a pagare le bollette all’amministrazione. E’ inutile dire che questo è uno dei tanti problemi della categoria e tutto ciò sta provocando nei gestori, oggi più che mai, paure e preoccupazioni di affrontare le spese.

Mi capita spesso di ascoltarli e nei giorni più tristi, mi dicono: ”Se trovo chi mi compra il locale vendo subito”. Ma un attimo dopo pensano che ancora molti di loro hanno i figli piccoli, o che vanno all’università, per cui non possono astenersi da queste responsabilità. Altri vendono e decidono di andarsene dall’Italia e gestire un locale all’estero.

Quindi come riuscire a superare la difficoltà di questi momenti complessi per l’economia? Non arrendersi, smetterla di piangersi addosso, con il sano ottimismo dato dalla consapevolezza di poter contare sulle proprie forze, impegnandosi duramente a ricostruire la propria vita e il proprio futuro. I clienti, quando entrano nel locale, hanno bisogno di trovare dietro il bancone di un bar, o all’entrata di un ristorante personale positivo, e sorridente. I gestori devono essere in grado di comunicare, cioè trasferire la massima trasparenza nell’informazione a tutti i livelli, sia interni che esterni. La comunicazione deve essere utilizzata per far capire che l’azienda è viva, che mantiene i programmi, ascolta e si confronta con i propri dipendenti, clienti e fornitori. E’ un messaggio importante, perché spesso in momenti grigi si tende a tenere il profilo più basso possibile, cercando di rendersi quasi invisibili. Inoltre, cercare di motivare i collaboratori migliori, quelli che per talento e positività di atteggiamento possono dare una marcia in più all’organizzazione. Circondandosi sempre dei migliori, non accontentarsi di ciò che offre il mercato, ma solo del meglio. Non aver paura di assumere nel proprio team persone troppo brillanti. E’ il team di successo che porta  successo al proprio  leader. Non smettere mai di essere curiosi, cercare sempre di imparare cose nuove, non dare mai per scontato il risultato raggiunto. Cercare di ottenere da se stessi quel qualcosa in più, in sostanza avere la volontà massima di puntare all’eccellenza.

Mi rendo conto che è una ricetta difficile da mettere in pratica, martellati come siamo da informazioni poco attendibili e contraddittorie. Il lunedì  sentiamo che siamo usciti dal tunnel, il martedì che chiudono centinaia di aziende,e numerose famiglie in povertà. Il mercoledì che l’Italia tutto sommato esce meglio di altri paesi europei dalla congiuntura e così via tutta la settimana. A maggior ragione occorre tenere i nervi saldi e lavorare con impegno e serietà.

In questo caso si potrebbe citare un motto: “Punta sempre alla luna. Se cadi atterrerai tra le stelle”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

22   Commenti

  1. Giorgio Mincuccio scrive:

    Servono biglietti di un certo livello, provate a vedere questo sito: http://www.bce-online.com

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da