23112017Headline:

Poi il presidente sprona i sindacati

“E’ necessario che anche le organizzazioni sindacali si attivino presso la Regione Lazio per richiedere lo sblocco dei finanziamenti del Fondo Sociale Europeo, condizione indispensabile per garantire il mantenimento in servizio dei lavoratori precari dell’Ente e creare occupazione all’esterno”.

Il presidente della Provincia Marcello Meroi ha invitato le confederazioni sindacali provinciali a fare pressing sulla Giunta regionale per fare in modo che, quanto prima, venga erogata alla Provincia di Viterbo la seconda tranche di finanziamento Fse prevista per il triennio 2010/2013. Risorse che sono state riconosciute a Palazzo Gentili con la delibera di GR n. 1029 del 2007 e attraverso la sottoscrizione di un’apposita convenzione. I finanziamenti del primo triennio 2007/2010 sono di fatto esauriti e senza l’arrivo della seconda triennalità è impossibile far partire i nuovi progetti nel campo della Formazione Professionale e delle Politiche del Lavoro, favorendo nel contempo il mantenimento in servizio del personale precario impiegato attraverso le varie forme di somministrazione. Meroi ha sollecitato l’intervento dei consiglieri regionali eletti nella Tuscia e oggi ha rivolto analogo appello ai sindacati.

“E’ necessario che anche le parti sociali facciano sentire la loro voce presso la Regione – ha aggiunto il presidente –

Marcello Meroi

Marcello Meroi

per far sì che in tempi rapidi ci possa essere concesso quello che ci è dovuto. Senza i finanziamenti Fse cessa automaticamente la possibilità di sostenere nuovi progetti, non si possono dare risposte ai bisogni occupazionali interni, né si può favorire lo sviluppo di nuova occupazione sul territorio. Tutti quindi siamo chiamati a fare la nostra parte – ha concluso Meroi – e i sindacati non possono che avere parte attiva nella risoluzione di quella che, ogni giorno di più, si sta configurando come una vertenza territoriale”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da