21112017Headline:

Possibile il rientro entro il 20 maggio

I precari della Provincia

I precari della Provincia

Per i precari della Provincia il rientro al lavoro è previsto per il 20 maggio, data in cui il consiglio dovrebbe approvare il bilancio di previsione. Lo ha ribadito ieri mattina il presidente Marcello Meroi, chiedendo a quegli interinali riuniti sotto la sede di Palazzo Gentili, di salire nel suo ufficio per avere un chiarimento. Parliamo di circa 70 lavoratori somministrati tramite agenzia interinale, i cui contratti sono scaduti il 2 maggio. Rinviata, quindi, la manifestazione a oltranza che una parte dei precari avrebbe voluto avviare già ieri mattina. Si attende, insomma, la data del 20: se per allora non saranno richiamati tutti, partirà la protesta.

Anche i sindacati ribadiscono la linea soft. “Le trattative sono aperte e azioni spinte dalla pur comprensibile rabbia – dicono – al momento rischiano di essere controproducenti”. Nei prossimi giorni, Meroi chiamerà tutte le sigle per un confronto. Poi, per il 9 maggio è prevista un’assemblea coi lavoratori per spiegare a che punto è arrivata la trattativa e come muoversi in attesa del 20.

Il punto da sciogliere è uno: i soldi di bilancio non bastano per tutti. Quindi, come spiegato ieri da Meroi ai lavoratori, le strade percorribili ora sono due: rinnovare il contratti a tutti per tre mesi, oppure solo a quei precari attualmente caricati sui fondi di bilancio escludendo quelli che lavorano nell’ambito del Fondo sociale europeo, in attesa che la Regione invii la seconda tranche di fondi.

Anche di questo si discuterà coi sindacati che sottolineano: “Siamo fiducioso nella trattativa avviata. Serve però chiarezza: vogliamo sapere – concludono – che fine ha fatto il bando di cui si parla da mese. Solo una selezione potrebbe infatti garantire ai precari un contratto diretto con l’ente e quindi maggiori tutele”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da