20112017Headline:

La campagna elettorale, dimmi come parli…

toto vota antonioNe abbiamo sentite di tutti i sapori. Ne abbiamo lette di tutti i colori. Ne abbiamo inalate di tutti gli odori. La doppia campagna elettorale è finita, tutto questo non tornerà più, se va bene per i prossimi cinque anni. Vale la pena riportare le dichiarazioni più o meno memorabili della lunga marcia verso la conquista del Comune di Viterbo. Senza filtro, of course.
LETTA LETTA “Ho lasciato il Pd semplicemente perché il Partito democratico, a cui avevo aderito con speranza ed entusiasmo, ha tradito in pieno le aspettative di milioni di cittadini che confidavano in esso, da partito antagonista al berlusconismo è diventato complementare ed ora appare addirittura subordinato a Berlusconi”.
(Sergio Insogna spiega ai familiari più intimi il suo passaggio a Oltre le Mura, 23 maggio)
MUCCA ASSASSINA “Questo è un invito rivolto agli omosessuali e lesbiche di Viterbo. Per le elezioni comunali 2013, abbiamo la possibilità di fare qualcosa per la nostra felicità”.
(Emanuela Dei, candidata con Solidarietà cittadina, 3 maggio. Per la cronaca: ha preso 25 voti)
SIAMO TUTTI PROVINCIALI “Venerdì abbiamo effettuato l’accensione della torre di illuminazione, che è stata montata al centro della rotatoria”, ha affermato l’assessore Gianmaria Santucci, candidato sindaco a Viterbo con la lista FondAzione.
(Comunicato stampa ufficiale della Provincia, sabato 25 maggio, in pieno silenzio elettorale)
NON E’ PROPRIO LA STESSA COSA “Io faccio il saluto romano? Giorgio Napolitano ha fatto per tanti anni il saluto fascista quando faceva parte dei gruppi universitari’’.
(Andrea Scaramuccia ufficializza la sua candidatura al Quirinale, o a Palazzo Venezia, 18 aprile)
COL PIFFERO “In queste elezioni sono comparsi i soliti pifferai magici ma se non apriamo bene gli occhi, se non votiamo per un’amministrazione comunale che inizi a sostenere il commercio del centro, con precise politiche e piani d’organizzazione del rilancio, è tutto perso”.
(Vita Sozio, candidata per Oltre le mura, 13 maggio)

BRACCIA RUBATE ALL’AGRICOLTURA/1 ‘’Gli orti civici sono realtà di vario tipo dove, in alcuni casi, il Comune mette a disposizione lotti di terreno da coltivare, in cambio di contributi minimi”
(Lietta Granato, candidata con Viva Viterbo, 24 maggio)

BRACCIA RUBATE ALL’AGRICOLTURA/2 “Il problema è che per lo spazio verde principale sono stati usati dei rotoli di prato pronto senza però innaffiarli adeguatamente, cioè con la frequenza e l’intensità necessarie a delle piante che non hanno ancora ricostruito l’apparato radicale”.
(Lietta Granato, candidata con Viva Viterbo, 4 giugno: allora è un vizio)

FRATELLINI D’ITALIA “Domenica grande affluenza a Pratogiardino per l’iniziativa Happy sunday che Fratelli d’Italia ha dedicato alle famiglie e all’infanzia. I bambini sono stati accolti nel parco cittadino da animazione, zucchero filato e pop corn distribuiti gratuitamente e hanno potuto godersi liberamente un giro con il trenino e con la carrozza dei poni”.
(Comunicato Fratelli d’Italia, 20 maggio. Se i minorenni avessero diritto di voto Fdi avrebbe vinto le elezioni a mani basse)

RAGAZZI, OGGI VI SPIEGO LE FRAZIONI “Vogliamo portare la nostra squadra di governo e il nostro programma nei quartieri e nelle frazioni e confrontarci con i cittadini. A diretto contatto con problematiche, bisogni e criticità di ogni singola zona di Viterbo”.

(La lezione di matematica di Filippo Rossi, 14 maggio)

PROF, IO LE FRAZIONI NON LE HO CAPITE “Abbiamo preso tantissimi voti nelle zone del centro storico, dove il voto di opinione è più forte”
(Filippo Rossi, 6 giugno)
GLI AMICI DEGLI AMICI DEGLI AMICI “Cercherò di dare una mano a Michelini, richiamando ancora una volta gli amici che ho contattato al primo turno”.
(Nando Gigli fa qualche telefonata, 29 maggio)
CIVICHE & CIVETTE “E’ con questi presupposti che La Mia Tuscia, nata quasi due anni fa, si propone come la più credibile tra le Liste Civiche, e sta lavorando per completare l’elenco dei suoi candidati per le prossime Elezioni Amministrative, formato da persone con specifiche conoscenze,esperienza e competenza diretta nei vari settori della nostra Società.
(Renzo Poleggi, 27 novembre 2012. Per la cronaca, alle elezioni comunali di Viterbo la Mia Tuscia ha incassato l’1.45%)
PRATICAMENTE E’ VERO TUTTO IL CONTRARIO “Non ho incontrato di nascosto né Michelini né Marini e la proposta di un assessorato non ci cambierebbe la vita, così come offerte prima o dopo. Se ci vogliono si firma l’apparentamento, se non ci si vuole, staremo all’opposizione, ma nessuna proposta sottobanco”.
(Gianmaria Santucci, 30 maggio)
ARIDATECE IL BAUBAU “Sono tutti contro di me perché Viva Viterbo fa paura”.
(Filippo Rossi, 3 giugno, mentre tutti se la facevano nelle mutande)
QUESTIONE DI CENTIMETRI “E’ importante non mollare neppure di un centimetro. Il vantaggio che abbiamo sul centrodestra fallimentare rappresentato da Giulio Marini è straordinario ma stiamo lavorando duro per renderlo storico”.
(Luisa Ciambella, candidata con il Pd, 1 giugno)
ABUSO DI MAIUSCOLE “In merito all’articolo anonimo apparso sul Corriere di Viterbo, intendo precisare che quelli del Corriere scrivono CAZZATE”
(Il conciliante comunicato di Santucci, 1 giugno)

E DUE CARBONARE AL TAVOLO 8 “Potrai pure esse una brava persona, ma con quei mostri dietro pure Biancaneve diventava na strega”
(Paolo Bianchini dimostra di credere ancora alle favole, 4 giugno)

E CHI SE LA DIMENTICA? “E non dimentichiamo infine l’ex sindaco di Valentano Raffaella Saraconi”.
(Maria Gabriela Grassini, vice coordinatore del Pdl, sempre concentratissima sull’alta Tuscia, 1 giugno)
MARE MAGNUM, MOLTO MAGNUM “Adesso credo sia arrivato il momento della riflessione alla luce di questo risultato. Un risultato strano, che va decifrato. Cosa faremo noi? Potremmo andare al mare, non dare indicazioni di voto o scegliere uno dei due candidati”.
(Andrea Scaramuccia, 29 maggio, con le pinne, il fucile e gli occhiali)
PURE MOGGI DICEVA COSI’ “Abbiamo già vinto, si tratta solo di aspettare fino a lunedì, perché il risultato è una certezza”.
(Leonardo Michelini, 7 giugno)
CITOFONARE OPPOSIZIONE “Da martedì cambia tutto inizia una storia nuova di cui saremo i protagonisti”.
(Giulio Marini, 7 giugno)
CITOFONARE ROSSI “Ci è arrivata una proposta – ricorda Marini – di scambiare garanzie economiche. Ma com’è possibile? Chi l’ha creati questi?”
(Giulio Marini, 6 giugno)
METODO S.E.R.T. “Dall’inizio di questo percorso ho sempre voluto parlare a tutti e ascoltare, per costruire insieme un progetto capace di coinvolgere e soprattutto di raccogliere le varie problematiche”.
(Leonardo Michelini, 7 giugno)

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

15   Commenti

  1. Giorgio Molino scrive:

    Chi l’ha dette e fatte più grosse, come in parte si evince dal florilegio di cui sopra, è ovviamente l’inarrivabile Filippo Rossi da Trieste.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da