25112017Headline:

I nasi rossi nel reparto di Oncologia

città a colori primaHanno cominciato già da domenica scorsa, in via sperimentale, ad affacciarsi nell’unita operativa di Oncologia di Belcolle, diretta da Enrico Maria Ruggeri, con i loro nasi rossi e i loro vestiti strampalati per portare un sorriso ai pazienti ricoverati e ai loro familiari, anche per un piccolo lasso di tempo. Sono i clown di corsia dell’associazione Vip (Viviamo in positivo) Viterbo Goji, anche loro espressione del variegato universo del volontariato, diventato ormai un alleato insostituibile per i professionisti che operano quotidianamente nelle strutture ospedaliere della Ausl di Viterbo.

Nello specifico, il progetto dei clown di corsia nella Tuscia è partito nel 2008 nell’unità operativa di Pediatria di Belcolle, estendendosi negli anni ai reparti di Medicina d’urgenza, Nefrologia degenza e nella Geriatria di Montefiascone. L’associazione Vip Italia Onlus nasce nel 2003 e coordina 52 associazioni federate locali. I 3.500 i volontari clown di corsia prestano settimanalmente servizio in oltre 150 strutture ospedaliere e sociosanitarie in tutta Italia.

“Durante questi 5 anni – commenta il direttore sanitario di Belcolle, Giuseppe Cimarello – la presenza dei volontari clown ha rappresentato sicuramente un’esperienza positiva, capace di allietare e, dove possibile, vivacizzare alcuni momenti della degenza di piccoli e grandi pazienti e, perché no, anche degli operatori in servizio. I volontari clown sono aumentati nel numero con il passare del tempo e hanno mostrato crescente entusiasmo e disponibilità a incrementare le presenze domenicali nel nostro complesso ospedaliero, arrivando recentemente a manifestare la volontà di avvicinare anche i pazienti dell’Oncologia”.

E, dopo un incontro organizzato dalla direzione sanitaria e dal Saio con i referenti dell’associazione Vip Viterbo Goji e con il direttore e il coordinatore infermieristico del reparto viterbese, grazie alla disponibilità e alla sensibilità da tutti mostrate, è stato possibile concordare l’inizio di questo nuovo progetto dedicato ai pazienti oncologici.

“Siamo consapevoli – conclude Cimarello – di quanto sia complessa e delicata questa nuova esperienza. Per questo, come concordato, organizzeremo degli incontri preliminari tra gli operatori sanitari dell’Oncologia e i volontari, in occasione degli allenamenti mensili che i clown di corsia effettuano per sviluppare le loro capacità d’improvvisazione e acquisire le necessarie tecniche teatrali e di giocoleria. Metteremo, quindi, medici, infermieri e volontari a confronto per individuare insieme le modalità di intervento più idonee con l’obiettivo di distogliere l’attenzione dei degenti e dei familiari, fosse anche per qualche minuto, dalle gravi e serie situazioni e dallo stress psicologico che la patologia oncologica inevitabilmente comporta. Sarebbe già un enorme risultato”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da