24112017Headline:

Il governo scongiura la chiusura dei camping

CampingUna disposizione inserita nel “Decreto del fare” ha scongiurato la chiusura di centinaia di campeggi e villaggi vacanze.La questione, segnalata esclusivamente da Assocamping Confesercenti al Governo e presso tutte le sedi istituzionali nazionali e regionali, ha evitato il tracollo di un settore fondamentale nell’offerta della vacanza italiana.

Per risolvere alcune questioni interpretative, spesso causa di sequestri e di blocco dell’attività turistico-ricettiva all’aperto, la norma inserita nel Decreto legge riguarda il posizionamento di allestimenti mobili di pernottamento, quali camper, caravan, case mobili, e relativi accessori (verande, cucinotti, ecc.), temporaneamente ancorati al suolo, all’interno di strutture ricettive all’aperto per la sosta ed il soggiorno di turisti.

In particolare, facendo riferimento a normative di settore contenute in diverse leggi regionali, con le nuove norme i campeggi non necessitano di permesso a costruire, laddove detto posizionamento sia effettuato in conformità alle leggi regionali applicabili ed al progetto già autorizzato con il rilascio del permesso a costruire per le medesime strutture ricettive.

Finalmente, dopo tanti anni di richieste e rivendicazioni, le imprese del settore possono lavorare più tranquille e programmare una stagione più lunga. Infatti con l’installazione delle case mobili che sono dotate di ogni confort si va incontro a una esigenza di destagionalizzazione del turismo nel nostro paese e delle imprese del turismo all’aria aperta che vi operano.

Nel Lazio le associazioni di categoria da anni sostenevano tale richiesta tanto che nella nuova legge quadro sul turismo (13/2007) per quanto riguarda la classificazione campeggistica veniva inserita tale norma appunto che per l’istallazione delle case mobili non necessitavano permessi a costruire in quanto insito già nel progetto e procedimento autorizzatorio per le medesime strutture ricettive.

Le 2.700 imprese del settore, il presidente nazionale Assocamping Pasquale Motta, i gruppi dirigenti Assocamping regionali e provinciali ringraziano il Governo e le Regioni per averci ascoltato. Con la stagione alle porte, la concorrenza internazionale e la difficile congiuntura economica, si rischiava di perdere una parte significativa dell’offerta ricettiva di qualità.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

19   Commenti

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da