23112017Headline:

La salute dei cittadini partendo dalle scuole

Scuola-Silvio-Canevari

L’istituto Silvio Canevari

E’ mia intenzione e dello schieramento politico al quale appartengo costruire un Comune capace di mettere al centro la salute dei cittadini, partendo dalle scuole e risolvendo in tempi brevi la questione dell’amianto alle elementari Canevari.

Le scuole comunali viterbesi non godono nell’insieme di buona salute. Gli edifici sono nella maggior parte dei casi vecchi e necessitano di interventi di riqualificazione. In questi giorni sulla cronaca cittadina è esploso il problema dell’amianto alla Canevari. Leonardo Michelini si è recato nella struttura per un sopraluogo, accompagnato dal consigliere Alvaro Ricci.

Michelini, con la sua presenza tempestiva presso l’istituto scolastico ha dato un segnale importante alla città. In questi mesi ho imparato a conoscerlo e sono certa che saprà essere un ottimo sindaco. E’ sempre pronto all’ascolto e vuole verificare in prima persona i problemi per poi concentrarsi in tempi rapidi sulla soluzione. Non è in sostanza l’uomo degli eterni rinvii, cosa a cui i cittadini viterbesi sono stati abituati in questi ultimi anni. Al di là del sopraluogo di Michelini alla Canevari quello che mi interessa sottolineare è il cambio di registro che il candidato sindaco e la sua squadra, di cui sono onorata di fare parte, intendono operare. La nostra amministrazione sarà quella delle risposte certe e in tempi stretti, perché Viterbo va risollevata da questa palude in cui Marini e i suoi uomini l’hanno sprofondata.

Da tempo mi sto occupando della situazione delle scuole viterbesi (ha avuto grande risalto sulla cronaca locale la battaglia, vinta dopo un lungo percorso, condotta insieme a genitori e insegnanti contro lo smembramento dell’Istituto De Amicis) e ho avuto modo di costruire un vero e proprio studio che intende utilizzare nella prossima amministrazione come bussola per costruire delle politiche scolastiche indirizzate a nuove rotte. In questo mio lavoro di approfondimento sull’argomento ho avuto modo di entrare in contatto con diverse realtà che operano in città, toccando con mano situazioni di degrado strutturale inaccettabile. Il mio impegno è per un intervento immediato sulla Canevari e di controllo in tutti gli istituti di competenza comunale. Da madre ritengo che un Comune serio debba partire dalla tutela della salute, soprattutto se i rischi riguardano i più piccoli. Marini, proprio su questo fronte della tutela della salute dei cittadini, ha mostrato un atteggiamento superficiale che tocca il suo apice nella gestione del problema arsenico nell’acqua. In cinque anni non ha dato risposte e mentre i viterbesi venivano esposti ai rischi, a tutti noti, lui ha scelto di lavarsene le mani.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

15   Commenti

  1. Giorgio Molino scrive:

    Un vero pensatoio l’ufficio di Peppe Bucia…

  2. Leo Viterbium scrive:

    “lui ha scelto di lavarsene le mani.” Con acqua arsenicata ? Coraggioso !

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da