16122017Headline:

Bonucci a Viterbo, una visita “di rigore”

Quel rigore mandato in spiaggia, nel caldo umido di Fortaleza, è già passato alla storia azzurra, sezione archivio “delusioni dal dischetto”. Dopo c’è stata la vittoria sempre grazie alla lotteria degli undici metri di Salvador de Bahia, contro l’Uruguay, per la finale del terzo posto. Poi il viaggio di ritorno, nella notte oceanica, volando verso il sole che sorge. E alla fine oggi, quando Leonardo Bonucci sarà davvero a casa, per due appuntamenti di quelli che non si possono spostare né cancellare.

Il presidente del club, Paolo Cannone, con Leonardo Bonucci

Leonardo Bonucci con il presidente del club Paolo Cannone

Un pomeriggio tutto viterbese, per il difensore della Juventus e della Nazionale, che nonostante la voglia di vacanze e una stanchezza grossa così, non ha potuto dire di no a due richieste fatte col cuore. Si comincia alle 18.30, quando Bonucci sarà a via Garbini (numero civico 49) per inaugurare la nuova sede dello Juventus club Doc che porta proprio il suo nome. Qui, con il presidente Paolo Cannone e il vice Marco Feliziani, faranno gli onori di casa al loro idolo, ai tanti tifosi juventini e alla stampa locale e nazionale (ci saranno anche le telecamere di Sky e Mediaset). Una sede nuova spettacolare, a tinte bianconere ma con grandi pannelli con l’immagine dello stesso Bonucci. Gli verrà anche consegnata una targa, preparata dal club, che recita “protagonista del miglior calcio, campione d’Italia e nostro eroe sui campi d’Europa”.
Alle 21, poi, Leonardo è atteso nel cortile di palazzo dei Priori, per l’incontro “Un campione viterbese”, moderato da Daniele Camilli e inserito nel tabellone di Caffeina. Sarà un’ottima occasione per parlare del rapporto che lega il 26enne difensore con la sua città e i suoi tifosi, per ripercorrere gli ultimi successi (due scudetti consecutivi, più la Supercoppa italiana) e magari per affrontare anche il discorso di “quel” rigore sbagliato contro la Spagna appena pochi giorni fa. Ma certo i toni saranno distesi e morbidi, in perfetto stile Caffeina. Niente a che vedere, cioè, con le critiche e gli insulti, spesso esagerati e ingenerosi, che sono circolati soprattutto sul Web negli ultimi giorni.
Una giornata viterbese, insomma, per riprendere confidenza con l’Italia e per smaltire il fuso orario, in attesa di godersi un po’ la famiglia (la moglie Martina e il piccolo Lorenzo, che ha un anno) e per ricominciare la preparazione con la Juventus, in vista di un altro anno di battaglie e magari anche di vittorie.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da