16122017Headline:

Centro storico, si chiude col contagocce

Suv a piazza San Pellegrino

Suv a piazza San Pellegrino

Da stasera i viterbesi per quattro ore non potranno arrivare con le loro auto fin sotto il palazzo dei Papi. Eh già, perché dalle 21 all’1 una parte del centro diventerà off-limits per i motorizzati. Ma tranquilli: varrà solo per il venerdì e il sabato, sino al 14 settembre. Nel resto dell’anno e per tutte le altre ore, si potrà continuare a parcheggiare il Suv a piazza san Pellegrino oppure direttamente sulla scalinata in peperino di piazza del Gesù. O ancora lungo il ponte che porta a piazza san Lorenzo. Quindi sì, state tranquilli: potrete tutti mantenere le vostre abitudini, per chi le ha un diritto inalienabile, ma per il turista che viene da fuori un segnale di inciviltà e di ignoranza.

Perché che a Viterbo, città medievale, set di film e pubblicità, il centro non sia un’area pedonale, ma lo diventi solo a singhiozzo per pochi frammenti di tempo, non sembra possibile. Quando ne parli con chi non è del posto, rischi sempre di passare per un cantastorie. Perché no, che il centro non sia chiuso alle auto i non viterbesi proprio non lo capiscono. Anzi, spesso non ci credono finché non lo vedono coi propri occhi. Eppure, nessun amministratore ha sinora voluto rompere il tabù, perché i commercianti del centro non vogliono e sono voti. I residenti del centro storcono il naso e sono voti pure questi. Oppure non si tratta di meri calcoli elettoralistici, forse più semplicemente siamo di fronte a una mancanza di cultura.

Intanto, però, almeno per il fine settimana si ricorre alla misura tampone. Da oggi è in vigore l’ordinanza numero 202 emanata dalla polizia locale valida nelle ore serali e notturne, durante il periodo estivo, lungo le principali vie del centro storico cittadino. Nello specifico, nei giorni di venerdì e sabato, dalle 21 all’1, vigerà il divieto di sosta e di circolazione su Corso Italia, piazza delle Erbe e via Roma. Divieto di circolazione anche in via San Lorenzo, via Cardinal La Fontaine (tratto compreso tra via San Lorenzo e via Annio), piazza della Morte, via Chigi e via Vallecupa. Fanno eccezione i veicoli a servizio di persone invalide munite di apposito contrassegno, di residenti, di veicoli di pronto intervento, di polizia e di medici in visita domiciliare; gli agenti di polizia locale e di polizia stradale avranno la facoltà di consentire il transito a particolari categorie di utenti, per comprovate esigenze, in base alle condizioni viarie e viabili. Nelle vie san Lorenzo, Cardinal La Fontaine (tratto compreso tra via san Lorenzo e via Annio), piazza della Morte vigerà anche il divieto di sosta con rimozione. In via Annio infine sarà istituito il senso unico di marcia nella direzione da via Cavour a via Cardinal La Fontaine con divieto di sosta in via permanente. Poca cosa, insomma: le ragioni del centro sono di nuovo vittime della lobby a quattro ruote.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da