21092017Headline:

Guida blu 2013, Mazzola striglia Legambiente

Il sindaco Mauro MazzolaIl Mazzola furioso batte i piedi. Se la prende con Legambiente perché lui di vele per la sua Tarquinia ne vorrebbe di più. Tre sono troppo poche, in una scala da zero a cinque. Senza infamia e senza lode non ci vuole rimanere. Soprattutto perché il mare del vicino è sempre più verde. A Montalto di Castro, infatti,  l’associazione ha confermato le 4 vele del 2012. Una in più di Spinicci, Piani di Spille, Bagni Sant’Agostino e Saline. Un affronto, l’ennesimo. E così la Guida blu 2013 si tinge di rosso. Rosso rabbia.

“Cosa deve fare una cittadina per ottenere il merito, più di quanto questa amministrazione non stia facendo?”, si batte il petto Mazzola. Perché lui, il sindaco che non le manda a dire a nessuno, di cose ne ha fatte davvero tante: “Tarquinia è stata l’unica cittadina che ha risolto il problema dell’arsenico e lo ha fatto – spiega – autonomamente. Di anno in anno abbiamo varato tutta una serie di azioni per migliorare la qualità del nostro mare, oggi le nostre acque sono pulite. Abbiamo anche localizzato sul litorale una spiaggia per i cani. Abbiamo rafforzato la pulizia al lido, aperto un’area ecologica e promosso la differenziata. Abbiamo promosso una lotta serrata all’abusivismo edilizio, varato lavori di risistemazione del lido. Gli operatori stanno limitando enormemente i prezzi”.

E allora sì, che cosa altro può fare un sindaco per ricevere il riconoscimento di Legambiente? Forse, però, la spiegazione lo stesso Mazzola se l’è data: il suo caratterino un po’ ruvido magari non è gradito all’associazione. “Forse – si chiede – non piace la mia mancanza di collaborazione? Ogni anno scrivo a Legambiente chiedendo i parametri di tali giudizi, ma nessuno mi risponde. Cosa deve fare una cittadina per ottenere il merito, più di quanto questa amministrazione non stia facendo?”.

Eccola, allora, la spiegazione: il vero affronto lo fa Mazzola a Legambiente. Come osa, lui semplice amministratore, chiedere conto delle modalità con cui l’associazione fa i prelievi, del metro di giudizio, della valutazione? Troppo, davvero troppo.

 

 

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

317   Commenti

  1. Giorgio Molino scrive:

    Mazzola, Mazzola, come sindaco sei chiacchiere & distintivo ma soprattutto una gran sòla.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da