17102017Headline:

La Regione finanzia la green economy

Luigia Melaragni

Luigia Melaragni

Due bandi che possono ridare energia alle imprese, oltre ad accompagnare il Lazio verso l’unica strada possibile per uscire dalla crisi. Li ha presentati il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, con l’assessore alle Attività Produttive e Sviluppo Economico, Guido Fabiani, e quello all’Ambiente e Infrastrutture, Fabio Refrigeri. A disposizione, ci sono 75 milioni di euro: 50 a copertura del bando rivolto alle piccole e medie imprese che progettino e realizzino misure di risparmio energetico, impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili e di cogenerazione ad alto rendimento; 25 per gli enti pubblici proprietari di immobili che effettuino interventi mirati a rendere gli edifici “sostenibili” sul piano economico e del rispetto dell’ambiente. Due provvedimenti che hanno subito registrato la reazione positiva delle associazioni di categoria.

“Con questa scelta, la Regione promuove e sostiene la green economy, che è un nuovo modo di concepire lo sviluppo. Ci sembra che i due bandi offrano una risposta concreta all’esigenza, posta con determinazione dalla nostra associazione, di una riconversione dell’economia ispirata a criteri di ecocompatibilità, efficienza e qualità” è stato il commento a caldo di Luigia Melaragni, segretaria della Cna di Viterbo e Civitavecchia.

Domenico Merlani

Domenico Merlani

“Accogliamo con soddisfazione la notizia che la Giunta regionale del Lazio, così come aveva già annunciato, ha destinato 75 milioni di euro dei Fondi Europei recuperati per promuovere l’efficientamento energetico e le fonti rinnovabili che rappresentano un importante opportunità di sviluppo per il nostro territorio. È ora fondamentale la pubblicazione a breve dei bandi per consentire l’utilizzo dei fondi il prima possibile”. E’ quanto ha invece dichiarato Domenico Merlani, vice presidente di Unindustria con delega per lo Sviluppo del Territorio e presidente di Unindustria-Confindustria Viterbo.

“In questi anni – ha detto ancora Luigia Melaragni – i settori delle energie rinnovabili e dell’efficienza hanno registrato, in controtendenza, la nascita di imprese e l’aumento degli occupati. In edilizia, il mercato del recupero e del rinnovo ha rappresentato l’unico sbocco; il 60 per cento del fatturato è assicurato dalle riqualificazioni. Puntare sulla sostenibilità significa investire sulla crescita”.

E Merlani: “Questa decisione va verso la direzione da noi indicata in più occasioni, poichè queste risorse potranno essere utilizzate per cogliere le opportunità che la green economy può offrire per il rilancio della competitività economica del nostro territorio. Unindustria guarda da sempre con molta attenzione alla green economy e al potenziamento delle filiere locali ad essa connessa come ad esempio quella energetica, consapevole che solo seguendo questa strada si può rilanciare il nostro sistema economico creando posti di lavoro, ricchezza, innovazione e sostenibilità ambientale. Noi come Unindustria stiamo già attuando delle progettualità concrete nella Regione, nello specifico sulla città di Viterbo, che sta guardando con sempre maggior attenzione verso la realizzazione del modello di una città intelligente a misura di cittadino e di impresa”.

Il bando per le imprese (“Fondo di promozione dell’efficienza energetica e della produzione di energia rinnovabile”) prevede finanziamenti a un tasso di interesse agevolato (anche pari a 0) per il 75 per cento e a un tasso ordinario per il restante 25. Potrà essere garantita la copertura totale delle spese ammissibili, per una spesa non inferiore a 100 mila euro e non superiore a 5 milioni di euro.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da