24092017Headline:

Le imprese vigilino sui pagamenti pubblici

soldi-euroIl decreto legge “sblocca – pagamenti” (35/2013) fissava a venerdì 5 luglio la pubblicazione online, da parte della pubblica amministrazione, dell’elenco completo delle fatture per le quali è stata comunicata ai creditori la data prevista di pagamento. Dallo scorso fine settimana, sul sito internet della Regione Lazio sono visibili i dati sulla liquidazione dei creditori della sanità, delle imprese e degli enti locali (viene garantito l’anonimato, così come indicato dalla Ragioneria di Stato), compresi gli importi che saranno pagati entro il 31 marzo 2014.

E’ una boccata d’ossigeno, che arriva grazie alle anticipazioni di liquidità della Cassa Depositi e Prestiti. Da tempo le imprese e le loro associazioni denunciano il dramma delle attività morte e di quelle che rischiano di non farcela per i crediti vantati nei confronti delle Stato. Qualcosa adesso si muove. Ma le risorse messe a disposizione sono insufficienti. Bisogna compiere gli sforzi necessari per rimettere davvero in movimento il sistema Paese, attraverso misure radicali. Si abbia il coraggio di effettuare una revisione della spesa pubblica, si taglino sprechi ed aree di privilegio.

In attesa di una iniezione di liquidità invito quin di le imprese a verificare i dati pubblicati sui siti degli Enti locali. In alcuni casi, purtroppo, ciò non è ancora possibile, perché non tutti i Comuni hanno messo online il piano dei pagamenti. Mi auguro che i ritardi siano recuperati in tempi brevissimi e comunque chiedo agli imprenditori di segnalare eventuali difficoltà nella ricerca delle informazioni, visto che ciascun Ente ha applicato proprie modalità di trasparenza.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da