21112017Headline:

Quando i migranti eravamo noi

est-film-festival-2013Prosegue a ritmo continuo l’Est film fest di Montefiascone. Oggi la giornata si apre con il consueto appuntamento delle 10.30 con le colazioni offerte alla Rocca dei Papi: cornetto e caffè per chi già dal mattino ha voglia di cinema.

Alle 11, alla Rocca dei Papi, per la sezione Documentari, è prevista la proiezione di “La Valle dello Jato” di Caterina Monzani e Sergio Vega Borrego. Il documentario indaga nel cuore della Sicilia dove, con la Mafia che ancora detta legge, un uomo e la sua televisione a conduzione familiare sono una voce implacabile contro il crimine organizzato. “La Valle dello Jato” ritrae Pino Maniaci, giornalista autodidatta, nella sua missione di liberare la Sicilia dalla corruzione attraverso Telejato. In una terra in lotta con se stessa per estirpare vecchie tradizioni, il film documenta questo inarrestabile e controverso ribelle nella sua sfida per rimanere in onda. Seguirà l’incontro con gli autori.

Alle 17, sempre alla Rocca dei Papi, il secondo appuntamento della giornata con la sezione Documentari, che prosegue con la proiezione di “Pinuccio Lovero. Yes I Can” di Pippo Mezzapesa. Seguirà l’incontro con il regista che, raccontando le vicende del becchino precario Pinuccio Lovero e della sua candidatura alle elezioni amministrative di Bitonto con un programma tutto cimiteriale, crea un ritratto della politica vista dal basso, svelando un diffuso qualunquismo e protagonismo di chi ne fa parte.

A Piazzale Frigo, alle 21.30, prosegue la sezione Lungometraggi con la proiezione di “Itaker – Vietato agli italiani”, opera seconda di Toni Trupia, che racconta il viaggio di Pietro, nove anni, e Benito, un amico del padre, con il quale si mette in viaggio per ritrovare il genitore emigrato in Germania e di cui non si sono più avuto notizie. A seguire è previsto l’incontro con il regista.

A partire dalla mezzanotte, sempre a Piazzale Frigo, un altro appuntamento con la sezione DopoFestival, che propone: “My Favouriteswing 5et”, un progetto musicale con repertorio di Standard Jazz, Bossa Nova e arrangiamenti originali di classici pop/rock in chiave Jazz e Latin Jazz, spaziando da The Clash ai Nirvana, Michael Jackson, The Police e altri. Sul palco: Daniela Turchetti (voce), Luciano Orologi (sax tenore e soprano), Riccardo Notazio (chitarra), Luca Necciari (contrabbasso) e Alberto Corsi (batteria).

Tutti i giorni, inoltre, all’interno delle Carceri Papaline, è possibile visitare la Mostra fotografica “Foto d’attore. Fototessere d’autore” di Matteo Mignani. La Mostra sarà visitabile tutti i giorni del Festival dalle 10.30 alle 13 e dalle 17 alle 20.

L’ingresso alla manifestazione è completamente gratuito per tutti gli eventi, fino ad esaurimento posti.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da