21112017Headline:

“Reality” e il mondo della televisione

Maurizio Braucci

Maurizio Braucci

Al Tuscia Film Fest è la serata di “Reality”. Il film di Matteo Garrone sarà proiettato a Viterbo stasera all’arena Antennadsl del complesso di San Carlo (ore 21.15, ingresso 3 euro). Sarà presente lo sceneggiatore Maurizio Braucci, che racconterà la sua esperienza in un incontro condotto da Giovanni Fiorentino (Università della Tuscia). Vincitore del Grand Prix per la giuria al festival di Cannes 2012 e di tre David di Donatello 2013, “Reality” è un’acuta riflessione sulla funzione e sul “peso” della televisione nella società contemporanea, un focus sull’Italia di oggi. Garrone – il regista di “Gomorra” – racconta la storia e le illusioni di un pescivendolo di Napoli che è determinato a cambiare vita partec ipando al Grande Fratello. Una storia amara, che vede protagonista Aniello Arena, tuttora detenuto in carcere per camorra e che è stato scelto da Garrone come attore.

Maurizio Braucci, quarantasette anni, napoletano del quartiere Montesanto, è scrittore e sceneggiatore. Ha firmato racconti, documentari, spettacoli teatrali. Collabora con il mensile “Lo straniero” e con la redazione partenopea de “La Repubblica”. Lavora inoltre a progetti sociali per adolescenti e giovani in quartieri degradati.

Dalle 19 è aperto nel chiostro del complesso di San Carlo il punto Enocinema, dedicato alle migliori aziende enogastronomiche della provincia di Viterbo. Alle ore 22 incontro con le eccellenze italiane: la F&F Calzoleria Artigiana si presenta. Dalle 23 circa, al termine della proiezione, il Dopofestival, organizzato in collaborazione con la compagnia Tetraedro, con incontri, reading, quiz a premi e il critico Franco Grattarola che “stronca” il Tuscia Film Fest.

In caso di maltempo, proiezione e incontro si terranno al Cinema Genio. Per maggiori informazioni: www.tusciafilmfest.com. Facebook: Tuscia Film Fest. Twitter: @tusciafilmfest.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

23   Commenti

  1. Giulio Giliberti scrive:

    Un film amaro, forse non gradito dal pubblico italiano troppo preso ancora da alcuni programmi televisivi che ti fanno sognare virtualmente e te ‘nzallanisceno ‘e cervelle.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da