22112017Headline:

Tappe forzate per la Trasversale

Il ministro Maurizio Lupi

Il ministro Maurizio Lupi

E’ pronta la tabella di marcia in tre tappe per il completamento della Trasversale Orte–Civitavecchia. Tabella che è stata definita ieri pomeriggio nell’ufficio del ministro ai lavori pubblici Maurizio Lupi. Al summit hanno partecipato i deputati viterbesi Alessandro Mazzoli e Giuseppe Fioroni; il sindaco di Viterbo, Leonardo Michelini, e i rappresentanti dei Comuni di Civitavecchia e di Tarquinia; il presidente dell’Autorità Portuale di Civitavecchia, Pasqualino Monti; il presidente dell’Interporto di Orte, Alessandro Romoli; l’amministratore di Anas spa, Pietro Ciucci. Assente, non si sa se giustificata, la Regione.

Il primo passo sarà quello della sottoscrizione, entro il prossimo 2 settembre, tra Regione Lazio e Ministero delle Infrastrutture dell’atto di impegno per il completamento dell’opera. Poi sarà compito del Governo dichiarare l’infrastruttura una priorità di interesse prioritario e infine inserirla nella prossima legge di stabilità per garantirne le risorse.

In attesa di tutto ciò si cercherà di accelerare i tempi sul completamento del tratto di circa 6 chilometri tra Cinelli e Monte Romano, con un primo investimento di circa 100 milioni di euro, risorse esclusivamente regionali.

Nel frattempo sarà istituita una governance, di cui faranno parte rappresentanti del porto di Civitavecchia, dell’interporto di Orte e dei centri attraversati dalla Trasversale ion grado di curare la regia di tutto l’iter.

“La trasversale – ha detto il sindaco Michelini al termine del summit – ha finalmente degli step ben precisi attraverso i quali si potranno realizzare il primo lotto ed infine il completamento dell’opera, concedendo a questo territorio un’occasione unica per poter rivitalizzare l’economia e riprendere fiato, nonostante le numerose difficoltà che la Tuscia ha vissuto in questi ultimi anni per i vari ritardi subiti”.

“Un incontro molto positivo, in cui si è affrontato il discorso in maniera pratica e concreta” ha detto invece il presidente della Provincia Marcello Meroi. Che ha proseguito: “Il ministro Lupi ha tenuto a precisare che lui non vuole firmare protocolli di intesa, ma atti che danno il via alla realizzazione delle infrastrutture. Un modo di fare pratico, snello, concreto che non posso che apprezzare. Devo dire – ha detto ancora – che sono rimasto sconcertato dall’assenza della Regione, perché senza le risposte che necessariamente la Pisana deve dare diventa più complicato avviare un qualsiasi crono programma dei lavori. Mi auguro che questa mancata partecipazione sia dovuta solo ad un imprevisto dell’ultimo minuto regionale”.

Dubbi subito fugati da Michelini: “Non ho motivo di dubitare del pieno sostegno del Presidente Zingaretti, anche per l’impegno preso con me con il Patto per Viterbo, siglato durante la campagna elettorale”.

Chi vivrà, vedrà.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

368   Commenti

  1. Leo Viterbium scrive:

    Se la Regione non si interessa di un’opera strutturale chiave per il territorio regionale, che ci sta a fare ?
    Già, le Regioni, che ci stanno a fare ?

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da