21112017Headline:

Trasversale, la Regione dica cosa vuol fare

La Superstrada per ora si ferma in località Cinelli

La Superstrada per ora si ferma in località Cinelli

L’incontro presso il Ministero delle Infrastrutture convocato dal ministro Maurizio Lupi credo rappresenti un momento di condivisione istituzionale importantissimo per il nostro territorio. Che, stando alle rassicurazioni del ministro stesso, presto potrebbe vedere realizzata un’opera infrastrutturale strategica e funzionale ad un piano di collegamenti logistici più ampio.

Si sta andando nella direzione giusta, quella intrapresa nei mesi scorsi dal Comune di Viterbo e dalle altre realtà istituzionali coinvolte, a seguito del tavolo tecnico con il sottosegretario Catricalà dello scorso febbraio e della firma, ad aprile, del protocollo d’intesa per il completamento del piano strategico dell’hub portuale di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta e del sistema di rete e della logistica.

L’incontro col ministro Lupi è un altro concreto passo verso un obiettivo condiviso. Spiace, tuttavia, constatare l’assenza della Regione Lazio ad un tavolo interistituzionale che ha il compito di decidere sul definitivo sviluppo del nostro territorio. Nonostante le difese d’ufficio infatti, non vedo alcun motivo accettabile per giustificare la mancata presenza di un rappresentante regionale all’incontro al Ministero: se il presidente Nicola Zingaretti era impegnato in altre faccende infatti, poteva incaricare l’assessore Fabio Refrigeri a presenziare alla riunione. O comunque un qualsiasi altro esponente regionale. Una simile mancanza di attenzione nei confronti di un tema così importante per lo sviluppo della Tuscia, del Lazio e dell’Italia intera sono ingiustificabili. Tanto più che oggi, a seguito della riunione col ministro Lupi, non è arrivata alcuna dichiarazione ufficiale della Regione Lazio sulla reale volontà di dar corso al completamento della Trasversale.

Tacendo, Zingaretti vuole forse far capire che questa opera infrastrutturale alla Regione non interessa? Si delinea una realtà molto diversa da quella illustrata a chiacchiere in campagna elettorale con il “patto per Viterbo”. Credo sia doveroso a questo punto che il governatore del Lazio spieghi che fine hanno fatto i fondi stanziati dalla giunta Marrazzo e mantenuti dalla giunta Polverini per la realizzazione dell’infrastruttura che dovrà collegare l’interporto di Orte al porto di Civitavecchia. La Regione dica chiaramente cosa intende fare del progetto per il completamento della Trasversale, o l’assenza di ieri al tavolo ministeriale dovrà essere interpretata come un segnale di chiaro disinteresse.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

18   Commenti

  1. Giorgio Molino scrive:

    L’ex autista di Perugi ed ex sindaco non ha tempo per rispondere sul pasticciaccio brutto della società Esattorie, ma in compenso firma un fondamentale pezzullo sulla Trasversale. Complimenti al ghost writer (la traduzione la può agevolmente trovare su Internet) ma soprattutto alla faccia di palta.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da