25092017Headline:

Dal capoluogo al mare ai paesi: quanti eventi

Il maestro Stefano Vignati

Il maestro Stefano Vignati

Di tutto di più in pressoché la totalità dei sessanta borghi della Tuscia viterbese oggi, Ferragosto, e domani: musica, spettacoli, enogastronomia, abbuffate in una miriade di sagre.

A Ferragosto è lunga la carrellata di concerti. Tuscia Opera Festival (ore 21, chiesa di S. Maria della Verità) propone uno speciale omaggio a Mozart facendo debuttare con un brano del genio di Salisburgo (Concerto per pianoforte e orchestra n. 20 K. 466) uno dei più celebrati interpreti mondiali di Bach, il pianista di origine iraniana Rahmin Bahrami, negli ultimi anni ospite pressoché fisso della città dei Papi grazie al festival Barocco. A seguire, l’orchestra da Camera del Tof diretta da Stefano Vignati eseguirà la sinfonia n. 41 K.551 “Jupiter”.

Il giorno dell’Assunta è dedicato ad happening sonori vari ad Acquapendente, dove all’anfiteatro Cordeschi si farà spazio ad alcune band (Eurosmith, Ed Hunter, Onde Quadre, Still Alive) nell’ambito del “Rock & Birra party”. A Grotte di Castro, in piazza Matteotti, ore 21,30, c’è il “Grotte Talent Show”, cui seguirà, il giorno successivo, l’immancabile concerto di concerto di don Giosy Cento e “I Parsifal”. A Soriano, alle 21,30, arriva Brusco, già componente di un gruppo storico del reggae italiano (la Villa Ada Posse), con il suo ultimo lavoro da solista “Tutto apposto”.

Gli appuntamenti del 16 agosto. A Tarquinia Lido (ore 21.30, via delle Sirene) spettacolo di uno dei più longevi – fu fondato nel 1969 – gruppi più rappresentativi del rock progressivo italiano, il Banco di mutuo soccorso. Guidato da Francesco Di Giacomo, presenta la reinterpretazione dei maggiori successi che hanno caratterizzato la lunga carriera. Dal concerto di una band a quello di una banda: la “Nanino” di Vallerano (ore 21,30, piazza della Repubblica), nel quadro della festa patronale di San Vittore.

E infine, ma non d’importanza, un florilegio di sagre e feste.

A Capranica, gnocchi e strozzapreti (noti come strangozzi in Umbria). A Civitella d’Agliano, abbinamento di pizza e birra, A Graffignano, entrano in scena le lumache: fritte, in umido, al sugo, in zuppa. A Monte Romano, dal 16, sua maestà la carne maremmana: bistecche alla griglia, ma anche spezzatino, lingua, trippa, coda alla vaccinara. A Onano giovedì finisce la sagra delle lenticchia. A San Lorenzo Nuovo, gli oltre 250 tavoli allestiti di piazza Europa servono gnocchi al ragù, alla vodka, al burro e salvia. A Tarquinia, da venerdì 16, ancora carne maremmana grazie alle “Sere della Tagliata”.

E poi ci sono anche feste del vino grazie al grande tour enogastronomico nella Tuscia promosso dalla Camera di commercio e altre istituzioni.

A Lubriano ultimi bicchieri venerdì 16. A Montefiascone, l’Est! Est!! Est!!! impera fino a domenica 18 agosto, con il gran finale affidato al gruppo “B-side”, una band di giovani musicisti di Grotte S. Stefano che faranno riecheggiare il “Rock Made in Italy” . A Vignanello il Big Ben farà sentire i suoi rintocchi domani, giorno conclusivo della manifestazione targata 2013.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

23   Commenti

  1. Giorgio Molino scrive:

    Non dimentichiamo la manifestazione più importante: la sagra delle figure di m. dell’ottuso assessore Barelli.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da