21112017Headline:

Gruppo RoRi, in 180 senza stipendio da aprile

Mario Malerba (Cisl) con Nicola Zingaretti

Mario Malerba (Cisl) con Nicola Zingaretti

Hanno cantato vittoria troppo in fretta, forse. Quando l’8 agosto i sindacalisti e il sindaco di Nepi, Franco Vita, sono usciti dalla riunione della cabina di regia istituita in Regione sulla sanità, hanno tirato un sospiro di sollievo. L’ente, infatti, si era impegnato a intervenire nella vertenza del gruppo Ro.Ri. Come? Pagando per le prestazioni erogate dalla clinica Nuova Santa Teresa sulla Tuscanese e dal Cra di Nepi tra dicembre e gennaio. Soldi che sarebbero serviti a saldare parte delle mensilità arretrate: a oggi quattro, ma tra una decina di giorni se ne aggiungerà una quinta. Delle somme la cui prima tranche era attesa per il 20 agosto, non c’è però traccia. In attesa, con l’acqua alla gola, restano 180 dipendenti ridotti sul lastrico.

“La situazione è veramente drammatica. Questi lavoratori – denuncia Mario Malerba, segretario della Fps Cisl – non hanno più soldi per sopravvivere. Qui non si tratta di rinunciare al superfluo, siamo all’emergenza sociale”. E in questo quadro, le rassicurazioni disattese dalla Regione sono uno schiaffo che brucia.

Nello specifico, l’impegno della Regione prevedeva il pagamento entro il 20 agosto di 950mila euro circa. Soldi che Fabio Angelucci, presidente del gruppo, avrebbe utilizzato per pagare una mensilità e mezza. E invece nemmeno un quattrino è arrivato. Poi, dal 2 settembre sarebbe dovuta arrivare la seconda tranche di soldi. In questo modo,  la proprietà assicurava la possibilità di liquidare le mensilità di aprile, maggio e giugno. Sarebbe, è vero, rimasto fuori luglio. Ma per i lavoratori tre stipendi rappresenterebbero comunque una manna dal cielo.

“Le rassicurazioni forniteci dai rappresentanti regionali presenti alla riunione della cabina di regia – continua Malerba – sono state del tutto disattese. Quei soldi spettano alle cliniche e sono indispensabili per consentire a 180 famiglie di sopravvivere. Se questo è il nuovo corso che il presidente Zingaretti vuole dare alla sanità, direi che non ci sono differenze con la disastrosa gestione Polverini. Le istituzioni devono intervenire, lasciando da parte le promesse e le prese in giro”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

20   Commenti

  1. Giorgio Molino scrive:

    Cribbio, si mobiliti subito l’onorevolino Riccardo Valentini, la testa più lucida della Pisana!

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da