21112017Headline:

“I soldi non bastano per gli interventi”

Giuseppe Fraticelli

Giuseppe Fraticelli

L’ampliamento del liceo scientifico di Ronciglione? Rimandato, non a settembre, come si usava nelle scuole, semmai a tempo indeterminato. Magari ad calendas graecas, che gli stessi studenti ronciglionesi sapranno tradurre dal latino in scioltezza. Questo emerge dalla prima riunione della commissione provinciale sull’edilizia scolastica, che si è riunita nell’imminenza dell’inizio dell’anno scolastico e che si ritrova ad affrontare i soliti problemi.

La Provincia ha un tesoretto da spendere. Un milione e mezzo di euro, che a Ronciglione vorrebbero fosse destinato al liceo Meucci, che ha bisogno di cinque nuove aule e di laboratori. Lo ha chiesto il sindaco Giovagnoli, lo ha ribadito Domenico Bigi, dei Cristiano Popolari. Ma l’assessore provinciale Giuseppe Fraticelli dice che non si può, e non per chissà quali motivi nascosti, ma semplicemente perché quei soldi non bastano per gli interventi previsti. “Non c’è nessuna volontà  persecutoria nei confronti del liceo Meucci, magari per favorire lo sviluppo di altri istituti limitrofi. Questo purtroppo il messaggio che da più parti si sta cercando di far passare. In Commissione si è aperta già da settimane una fattiva discussione fra le forze politiche per decidere come far fronte all’obbligo normativo di mettere in sicurezza gli edifici scolastici, pur in presenza di una carenza di risorse che ha ormai raggiunto forti livelli di criticità. Pensare di completare l’ampliamento del Liceo di Ronciglione con circa un milione e mezzo di euro è pura utopia. Altri fondi aggiuntivi non è possibile ottenerli. Basta quindi fare inutile demagogia. In questo momento la priorità è quella di mettere in sicurezza le scuole. La stessa situazione si è verificata con la costruzione della nuova sede del liceo Ruffinidi Viterbo. Di fronte alla concreta impossibilità economica di dar corso al progetto, abbiamo affrontato e risolto il problema della carenza di aule individuando soluzioni alternative, realmente fattibili e poco dispendiose, intervenendo sull’esistente”.

Perciò, la Provincia utilizzerà quel milione e mezzo per gli interventi urgenti di messa in sicurezza degli edifici scolastici in generale. E il liceo di Ronciglione? Fraticelli promette: “Nessuna decisione è stata ancora assunta e già nella prossima riunione sarà invitato a partecipare anche il sindaco di Ronciglione. Non esistono da parte del sottoscritto posizioni preconcette o chiusure pregiudiziali ad ogni eventuale proposta. Anzi, con il sindaco Giovagnoli c’è la ferma volontà di individuare per il liceo Meucci delle soluzioni condivise che possano favorire un accorpamento delle sedi, sfruttando anche parte della somma che andremo a stornare e a destinare alla messa in sicurezza degli edifici”.

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da