17102017Headline:

Turismo equestre e ippoterapia

Ippoterapia

Abbiamo sempre ritenuto importante valorizzare il nostro territorio anche al fine di creare possibilità di sviluppo economico. Proprio in questo senso, abbiamo presentato una proposta di legge che fissa disposizioni relative al turismo equestre, ai centri ippici e all’ippoterapia.
La proposta di legge riconosce al turismo equestre un ruolo fondamentale in termini strategici sia per la crescita culturale e sociale, che in termini di sviluppo economico. In questa definizione rientrano le attività turistiche, ludico addestrative e sportive effettuate con cavalli montati o attaccati. Inoltre, al fine di favorire lo sviluppo del settore, la Regione promuove la realizzazione di ippovie laziali mediante la riapertura e manutenzione di strade carrarecce, mulattiere, sentieri, tratturi e piste prevedendone il completamento, in particolar modo in prossimità delle aree di rilevante valore storico, artistico e culturale, nonché attraverso la concessione di immobili demaniali da adattare, nel rispetto delle vigenti normative in campo edilizio, a punti di sosta.
I centri ippici invece sono costituiti da strutture mobili e immobili destinate ad ospitare esemplari di razza equina utilizzabili per finalità turistiche, ludico-addestrative o agonistiche. E’ previsto che l’affidamento della gestione tecnica del centro sia delegata a personale qualificato, e che il centro possegga un numero tale di recinti in cui i cavalli possano sostare per un congruo numero di ore durante la giornata, avendo spazi sufficientemente ampi a disposizione.
Un ulteriore aspetto di primaria importanza è quello dedicato all’ippoterapia, ovvero all’insieme degli interventi terapeutici e riabilitativi diretti al recupero funzionale e sociale dei soggetti affetti da minoranze fisiche, psichiche, sensoriali, o plurime, dipendenti da qualunque causa, praticati con equidi presso strutture autorizzate dalla Regione, e da personale opportunamente formato e che abbiano finalità ludiche, ricreative ed educative, o comunque volte a migliorare la qualità della vita dei soggetti interessati. Accanto all’ippoterapia viene definita e regolamentata l’attività assistita con animali ovvero l’insieme degli interventi di tipo ludico, ricreativo ed educativo finalizzati a migliorare la qualità della vita dei soggetti interessati, attraverso l’impiego di animali al fine di raggiungere l’autonomia personale e l’integrazione sociale.
Quindi, in sintesi, questa proposta di legge si pone degli obiettivi importanti in termini di turismo e di sviluppo economico; inoltre con l’ippoterapia si introducono anche delle misure importanti di carattere sociale, puntando alla riabilitazione, autonomia della persona e integrazione sociale.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

386   Commenti

  1. Giorgio Molino scrive:

    Inizino i politicanti, in testa il Sor Sabatini, a darsi all’ippica.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da