17122017Headline:

E Lauretta ne disse un’altra delle sue

Lauretta si guarda allo specchio...

Lauretta si guarda allo specchio…

Alla fine Laura Allegrini, per i viterbesi che le vogliono bene (tra i quali ci iscriviamo) Lauretta, vincerà sicuramente l’Oscar. Quale? Direte voi. Semplicissimo: quello delle brutte figure collezionate nel corso della sua brillante (ma non troppo) carriera politica, che l’ha vista diventare consigliera regionale, senatora (ah, le quote rosa) e adesso consigliera provinciale grazie al rimpasto della traballante giunta di Marcello Meroi.

Molti ricorderanno quella di qualche anno fa, quando confessò all’opinionista Klaus Davi che era veramente dura per un parlamentare vivere con soli 3 mila euro al mese, tanto che la notizia – all’epoca- fece il giro dello Stivale (e anche qualcosina in più). Oggi, che è tornata a occuparsi di cose prettamente locali, ne ha collezionata un’altra – fortunatamente meno clamorosa – parlando (o forse sparlando) della situazione in cui versa il lago di Bolsena.

Facendo finta di essere appena sbarcata da Plutone (giacché Marte è comunque vicino alla Terra e certe cose si risanno), aveva scritto: “La assoluta sordità di Fioroni e Sposetti sulla vicenda della depurazione del lago di Bolsena è incomprensibile, ma ancor più incomprensibile è la assenza totale degli onorevoli Mazzoli e Terrosi che, sul lago di Bolsena (rispettivamente a Valentano e Acquapendente), ci vivono. Siamo coscienti che i due milioni di euro necessari per tamponare l’emergenza dovrebbero essere erogati dalla Regione, ma a loro si chiede un intervento politico, cioè di scelta, rispetto alle priorità del territorio. Lo sforzo dell’associazione per il lago, e di tutte le altre che da anni lavorano per la tutela, non è più sufficiente a sanare una situazione che rischia davvero l’irreversibiltà. Forse non è chiaro che se non  si interviene ora si vanifica anche tutto il lavoro svolto negli anni, a cominciare dalla realizzazione del collettore che tanto è costato alla collettività e che ha bisogno di essere completato o, almeno, costantemente ammodernato e mantenuto”. Dimenticando di essere stata lei per qualche lustro nelle stanze dei bottoni insieme a tale Renata Polverini.

Alessandra-TerrosiAlessandra Terrosi, neo deputato del Pd, le aveva risposto a stretto giro di posta, ricordandole che “da anni la gestione Cobalb è deficitaria e certo in questo momento è facile stare dalla parte del lago di Bolsena anche per coloro che fino a questo momento hanno avuto responsabilità dirette di gestione. Per essere chiari, anche durante il mandato della senatrice Allegrini i problemi legati alla depurazione delle acque reflue provenienti dai Comuni circumlacuali, erano noti. Il centro destra ha governato il Comune di Bolsena negli ultimi quattordici anni e l’assessore all’Ambiente della Provincia non solo vive sul lago, ma sulle rive del bacino si svolgono le attività commerciali di famiglia. Eppure la sua voce a mezzo stampa si leva adesso che la Regione è governata da una giunta di centro sinistra che, seppure in condizioni di assoluta emergenza ha dimostrato, nelle persone dei consiglieri Panunzi e Valentini, interessamento e operatività. Fino a qualche mese fa né il sindaco di Bolsena Dottarelli, né l’assessore all’Ambiente della provincia consideravano così urgenti questi problemi tanto da ritenere di non partecipare alle commissioni consiliari appositamente convocate, alle quali avrebbero potuto intervenire a pieno titolo”.

Riccardo Valentini

Riccardo Valentini

Ma la risposta definitiva è arrivata ieri dal consigliere regionale Riccardo Valentini, il quale ha annunciato che “oltre 31 milioni di euro sono stati destinati dalla Regione agli interventi per la costruzione, il completamento, la ristrutturazione e l’ammodernamento delle reti di distribuzione idrica, delle reti fognanti e delle opere annesse”.

“Il provvedimento – ha spiegato Valentini – rientra nell’ambito del programma di utilizzazione degli stanziamenti per l’attuazione di interventi ambientali ed infrastrutturali per i prossimi tre anni. Finanziamenti fondamentali che rappresentano una vera e propria svolta a pochi mesi dall’insediamento della Giunta di Nicola Zingaretti e che serviranno a costruire, completare, ristrutturare e ammodernare le reti di distribuzione idrica e le reti fognanti della regione Lazio, compreso l’anello di depurazione del lago di Bolsena”.

Lauretta, Lauretta, quando comincerai a capire che le bugie (demagogiche) hanno le gambe corte?

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

24   Commenti

  1. Giorgio Molino scrive:

    La pleonastica (ieri, oggi, domani, sempre) ex senatora Laura Allegrini contro Riccardino Valentini, ovvero la testa più lucida della Pisana. Quello che si dice uno scontro tra titani della politica. Strano però che nella guerra di comunicati non si sia inserito, con una bella figurina di m. delle sue, l’ottuso superassessore Barelli. Che c’entra il politicante vivaviterbicolo, allora siete proprio fissati, dirà qualcuno. Non siamo noi fissati, è lui che è Barelli. E in quanto tale, quando c’è nell’aria una bella figurina di m., c’entra sempre.

  2. Giorgio Molino scrive:

    Ma siete sicuri di aver inserito le foto dell’ex senatora? A noi francamente sembra un’ormai attempata Mariangela Fantozzi.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da