22112017Headline:

La petizione anti-video ha avuto successo

Il videomessaggio di Berlusconi

Il videomessaggio di Berlusconi

Ricordate la petizione che chiedeva alla Rai di non mandare in onda il messaggio del pregiudicato Berlusconi nei Tg del servizio pubblico? Ce l’abbiamo fatta: nessun Tg ha mandato il videomessaggio integrale. La petizione ha dato i suoi frutti, sarebbe infatti stato inverosimile che la notizia non passasse in alcun modo.

Abbiamo chiesto l’intervento sia del presidente della Commissione di vigilanza parlamentare, Roberto Fico, che del direttore generale della Rai Luigi Gubitosi; abbiamo consegnato le firme davanti alla Rai e siamo usciti tantissimo su Internet e sui media tradizionali. Le mobilitazioni di noi cittadini, anche tramite il web, lasciano il segno e consentono di ottenere qualche soddisfazione.

Ecco la classifica dei minuti di videomessaggio mandato in onda e di posizione come notizia nel palinsesto del Tg:

•TG2 – 4 minuti – prima notizia

•TG1  – 3 minuti e 10 secondi – prima notizia

•TG3 –  3 minuti – prima notizia

•TGLA7 – 2 minuti e 50 secondi – terza notizia (con molte interruzioni)

Ovviamente abbiamo escluso i Tg Mediaset (fuori tempo massimo).

Bisogna dare atto al Tg di La7 di aver svolto egregiamente il suo ruolo di organo di informazione, non avendo dato eccessiva rilevanza e spazio alle parole del pregiudicato Berlusconi e al suo vilipendio. Mentana, in questo caso, si è davvero dimostrato giornalista dalla schiena dritta. La Rai invece non ha svolto fino in fondo quel suo ruolo di servizio pubblico a cui, come abbonati, avremmo diritto. Quindi non vogliamo fermarci qua. Qualcuno in Rai infatti, potrebbe aver permesso l’utilizzo del servizio pubblico per i fini privati di un criminale. Questo atteggiamento della televisione pubblica sarà oggetto di un nostro esposto alla magistratura che stiamo preparando…

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

21   Commenti

  1. Giorgio Molino scrive:

    Antiberlusconismo d’antiquariato, usato poco sicuro.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da