11122017Headline:

Quelli che… viva Santa Rosa

merloQuelli che, visto che  adesso che la Macchina di Santa Rosa edizione 2013 è passata, che il trasporto ovviamente è stato un trionfo,  è acconcio consegnare alla Storia le frasi memorabili pronunciate la sera del 3 settembre.

Quelli che “Viterbo aspetta papa Francesco a braccia aperte, ci farebbe immenso piacere se volesse essere nostro ospite;  non necessariamente per i festeggiamenti di santa Rosa, ma in qualsiasi momento voglia concederci questo onore” (Lino Fumagalli, vescovo).

Quelli che “è la prima volta che assisto al trasporto ed è un’emozione unica; mi fa piacere essere qui, la capitale etrusca, visto che io sono toscano;  è bellissimo questo fiume bianco di persone che tutte insieme cercano di fare e aiutare; è questa è una delle tradizioni più belle d’Italia e rappresenta ciò che vogliamo valorizzare” (Enrico Letta, presidente del Consiglio).

Quelli che “è la prima volta che sono qui e ci tenevo ad esserci; ricordo che sono venuto a Viterbo in campagna elettorale e ho detto che sarei tornato per Santa Rosa; anche altri che sono venuti qui lo hanno detto ma non mi sembra di averli visti. In Senato sono come un facchino di Santa Rosa, devo tenere a bada tutti” (Piero Grasso, presidente del Senato della Repubblica).

Quelli che “la festa di Santa Rosa è tra i momenti più belli di tutto il Lazio: una intera comunità si riunisce intorno alla forza della tradizione e si racconta una storia bellissima dell’Italia” (Nicola Zingaretti, presidente della giunta regionale del Lazio).

Quelli che “da giovane ho assistito ai trasporti dalle piazze con gli amici a mangiare la pizza e a fare baccano; poi l’ho vista da consigliere comunale e, ora, da sindaco; il  coraggio dei facchini che trasportano la Macchina deve essere da esempio per tutti noi; con l’impegno e la determinazione si superano tutte le difficoltà; questa sera sento di rappresentare tutta la città, senza divisioni e differenze; tutta la città me la porto sulle spalle” (Leonardo Michelini, sindaco di Viterbo).

Quelli che “il mio governo somiglia molto ai facchini e alla macchina di santa Rosa, fatica e barcolla ma non cade mai…” (Enrico Letta)

Quelli che “oggi Viterbo è il centro dell’Italia e mi auguro lo sarà presto anche per il mondo, confidando che il Trasporto venga riconosciuto come patrimonio Unesco” (Leonardo Michelini).

Quelli che hanno benedetto i Facchini e hanno sottolineato che “tutto con la guerra è perduto” (Lino Fumagalli).

Quelli che si sono rivolti a Letta per affermare: “anche lei, premier, ha perso le primarie come me;  ma se serve ad arrivare dove è lei adesso, le riperdo volentieri” (Francesco Serra, capogruppo consiliare del Pd)

Quelli che “la Macchina ha percorso la salita finale in 2′ 28”, quindi un secondo in meno rispetto all’edizione 2012 (Nuccio Chiossi, insegnante di Educazione fisica, cronometrista del Trasporto).

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

337   Commenti

  1. Giorgio Molino scrive:

    Una pregnante dichiarazione dell’ottuso Barelli non avrebbe certo sfigurato in cotanto stupidario. Anzi…

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da