23112017Headline:

“Strade alluvionate, ecco i soldi della Regione”

Il presidnete Marcello Meroi

Il presidnete Marcello Meroi

Strade alluvionate? La Provincia aveva chiamato in causa la Pisana, accusata di non girare i finanziamenti. Ma il consigliere regionale del Pd, Enrico Panunzi, ne smentisce la ricostruzione: “Il decreto con il quale il presidente della Regione Nicola Zingaretti ha trasferito i fondi finora stanziati dal Governo per l’alluvione che nel novembre 2012 colpì il territorio della provincia di Viterbo dimostra ancora una volta un’attenzione particolare al territorio. Il decreto, che peraltro nomina il presidente della Provincia di Viterbo Marcello Meroi come soggetto attuatore, è anche la miglior risposta a quanti avevano sollevato dubbi in tal senso: con la giunta Zingaretti le risorse destinate al Viterbese non spariscono, ma sono utilizzate per i fini a cui sono destinate”.

Eppure, appena due giorni fa Meroi aveva lanciato fuoco e fiamme contro la Pisana. “D’ora in avanti gireremo ogni legittima lamentela dei cittadini viterbesi al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e all’assessore regionale ai Lavori pubblici, Fabio Refrigeri, perché la Provincia non ha alcuna responsabilità per ciò che riguarda i mancati interventi di messa in sicurezza sulle strade della Tuscia”. Così il presidente della Provincia di Viterbo, Marcello Meroi, interveniva dopo la lettera inviata dai cittadini di Tarquinia per segnalare la precaria condizione della provinciale Valle del Mignone, una delle arterie maggiormente colpite dall’alluvione di un anno fa.

“Sono mesi che questo ente non riceve più trasferimenti – continuava – e siamo impossibilitati persino a occuparci dei benché minimi lavori di asfaltatura a freddo. Nel caso specifico della valle del Mignone, poi, le criticità sono esclusiva responsabilità della Regione, che non ha provveduto a girarci i 10 milioni di euro stanziati dal Governo centrale per le aree colpite da calamità naturale, ma neanche la prima tranche di 2 milioni e 600 mila euro che servirebbe per far fronte all’emergenza”.

Eppure l’esecutivo Monti aveva firmato il decreto lo scorso marzo, trasferendo subito dopo i primi finanziamenti per la Tuscia alla Regione. “Questi soldi però qui non sono arrivati. Nonostante i ripetuti solleciti da parte della Provincia, le promesse sono rimaste solo parole. La Regione Lazio – proseguiva Meroi – non ha ancora neanche nominato il soggetto attuatore: in questa situazione è impossibile per la Provincia di Viterbo dare risposte alle sacrosante richieste dei cittadini, dato che l’auspicata soluzione del problema non dipende dalla nostra volontà”. Ora però lo stanziamento c’è, e quindi la palla torna alla Provincia.

 

 

 

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da