21092017Headline:

Dalle stalle alle stelle: we love Tonino

Tonino Delli Iaconi e Leonardo Michelini

Tonino Delli Iaconi e Leonardo Michelini

E adesso sono tutti entusiasti di Tonino Delli Iaconi. E’ questo almeno, ciò che si desume dalla sfilza di note arrivate in questi giorni alle redazioni dei giornali per la nomina assessorile dell’ex direttore di Unindustria Viterbo.

Certo, non poteva mancare quello del presidente dell’associazione che Delli Iaconi ha diretto per tanti anni, tanto è vero che Domenico Merlani si è sperticato nell’esprimere “a nome mio e dell’associazione che rappresento le congratulazioni:  da responsabile per questo delicato ruolo Delli Iaconi saprà mettere la sua esperienza e le sue conoscenze al servizio della città. Conosco Delli Iaconi – ha detto ancora – da molti anni; per tanto tempo, come noto, è stato direttore della nostra associazione, un grande valore aggiunto che ora sarà a disposizione di Viterbo. Il lavoro che lo attende è certamente non facile, in una fase economica complessa: le competenze saranno di sicuro un aiuto per la crescita e lo sviluppo della città. A lui un augurio di buon lavoro”.

Ma se appariva scontato il placet di Unindustria, molto meno era quello della Cgil, che invece ha parlato (o meglio, scritto) per la penna del segretario generale Miranda Perinelli: “La Cgil di Viterbo rivolge un augurio sentito al nuovo assessore Antonio Delli Iaconi e le congratulazioni da tutte le categorie dei settori lavorativi, per la sua  recente nomina. Riteniamo che il ruolo importante  assegnatogli dal sindaco Michelini  in un momento delicato e preoccupante per il lavoro, lo sviluppo e l’occupazione, sia per Delli Iaconi un terreno  nel quale certamente non si troverà impreparato per l’esperienza acquisita in tanti anni vissuti nel misurarsi costantemente con problemi legati allo sviluppo di questo territorio”.

Ma non è finita. Perché al coro di osanna s’è aggiunta alche la Cna, attraverso il presidente Angelo Pieri e la segretaria Luiia Melaragni. “Esprimiamo soddisfazione per il conferimento dell’incarico di assessore alle Politiche per lo Sviluppo ad Antonio Delli Iaconi. La scelta del sindaco, ispirata al fondamentale criterio della competenza, coglie l’urgenza di avviare un percorso di crescita che valorizzi il patrimonio imprenditoriale della città e lo proietti verso l’innovazione, così da aprire concrete prospettive, soprattutto per il futuro dei giovani. Delli Iaconi conosce il tessuto produttivo e possiede le capacità necessarie per costruire questo processo, che richiede la partecipazione di tutto il mondo dell’impresa e del lavoro”.

Non meno entusiasta Bruna Rossetti, presidente di Confcooperative.  “Esprimo tutta la mia soddisfazione – dice –  per la nomina dell’ottavo assessore del Comune di Viterbo che ha permesso alla città di uscire da un’impasse politica e amministrativa in un periodo di crisi che sempre più colpisce famiglie e persone e che richiede un’azione e provvedimenti decisi e concreti a sostegno dell’occupazione e della ripresa economica. Complimentandomi per l’importante incarico ricevuto, auguro buon lavoro al neo assessore. Una scelta – quella fatta dal Sindaco Leonardo Michelini – ben ponderata, che chiama un professionista competente, e proveniente dal mondo delle organizzazioni di categoria, a svolgere un fondamentale ruolo al servizio di tutti i cittadini”.

E come poteva mancare la Camera di Commercio? “Desidero augurare buon lavoro ad Antonio Delli Iaconi – dice il presidente Ferindo Palombella – nominato assessore con delega alle politiche sociali, le attività produttive e termali. Una decisione  significativa del sindaco Leonardo Michelini, che ha scelto la persona giusta al posto giusto, considerando il suo percorso professionale e la profonda conoscenza del tessuto imprenditoriale e del territorio. Certamente al neo assessore lo attende un lavoro complesso, soprattutto in una fase economica difficile, ma che proprio per questo richiede competenze specifiche necessarie a sciogliere quei nodi  e cogliere quelle opportunità che altrimenti potrebbero frenare la crescita della città di Viterbo.  Mi preme altresì sottolineare che con la nomina di Delli Iaconi, e prima ancora l’elezione del sindaco di Viterbo Michelini, il sistema economico mette a disposizione della società civile esperienze e capacità che ritengo possano contribuire positivamente allo sviluppo locale”.

Chi invece prova a mettere un po’ di peperoncino sulla nomina è l’associazione “FondAzione”, che vede Giammaria Santucci consigliere comunale d’opposizione.  Il quale, per bocca del presidente del movimento Francesco Oddo, fa sapere che “la nomina di Antonio Delli Iaconi ad assessore è la fine di una tiritera che, in pratica, andava avanti dal giorno dopo il ballottaggio. Speriamo che con la squadra al completo, anche se non si capisce perché bisognava nominare per forza un altro assessore, l’amministrazione Michelini possa finalmente produrre qualcosa di concreto per la città – prosegue Oddo, ventriloquo di Santucci – dato che fino ad ora, a parte l’ordinaria amministrazione, Santa Rosa e qualche gaffe, ben poco ha realizzato, in barba ai proclami di efficienza e attivismo sbandierati in campagna elettorale. Certo, il metodo di scelta è stato innovativo: addirittura una concertazione con le associazioni di categoria, ascoltate così tanto da nominare poi una persona sulla quale avevano espresso diverse perplessità; esattamente come avevano fatto le associazioni culturali in merito alla nomina di Barelli. Ma lì non c’era stata nemmeno la concertazione…”. Il finale è dedicato al Tonino viterbese: “Buon lavoro a Delli Iaconi quindi, che dopo aver lasciato 16 giorni fa la direzione di Unindustria aveva detto che non sarebbe andato in pensione . E’ stato di parola”.

E Federlazio, Confartigianato, Ascom, Confesercenti e tutte le altre associazioni che s’erano ribellate? Hanno capito che in certi casi il silenzio è d’oro. Tanto è vero che la riunione svoltasi venerdì pomeriggio tra sindaco e rappresentanti delle categorie è filata liscia come l’olio.

Messe dunque sotto il tappetto le polemiche, ora il buon Tonino è atteso alla prova dei fatti. Vedremo di cosa sarà capace.

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

25   Commenti

  1. Giorgio Molino scrive:

    Tutti pazzi per l’amico di tutti (i politici e i potenti): evvai Tonì, che alla prossima flatulenza di Peppe Bucìa ti fanno come minimo consigliere regionale!

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da