24112017Headline:

Camera di commercio: primi agguati

Domenico Merlani e Andrea Renna

Domenico Merlani e Andrea Renna

La nota ufficiale recita che il consiglio della Camera di Commercio, nella seduta svoltasi ieri pomeriggio, ha votato l’ingresso nella giunta camerale di Domenico Merlani, presidente di Unindustria-Confindustria Viterbo, e Andrea Renna, direttore di Coldiretti Viterbo. I due nuovi membri vanno a sostituire i dimissionari Antonio Delli Iaconi, nominato assessore alle Attività produttive di palazzo dei Priori,  e Gabriel Battistelli, chiamato a ricoprire l’incarico di direttore di Coldiretti a Roma e Rieti.

Quello che non dice è che i due non sono stati eletti all’unanimità, ma a maggioranza. A Merlani sono andati 16 voti e a Renna 15, mentre i votanti erano 21. Tre sono state le schede nulle.

Che vuol dire? Semplice. Che, in vista delle elezioni della prossima primavera, cominciano i posizionamenti delle varie associazioni e cominciano i giochi per raccogliere l’eredità di Ferindo Palombella, che in tempi non sospetti  aveva detto di voler lasciare dopo tre incarichi consecutivi.

La situazione, per il momento, è ancora molto fluida, anche perché i nodi da sciogliere non sono pochi. A cominciare da quello riguardante i seggi da assegnare a ciascun settore sulla base delle imprese iscritte. C’è tempo fino al prossimo 31 dicembre per presentare la lista delle aziende aderenti e stavolta sarà più difficile barare in quanto, oltre al numero, andranno comunicati anche i nomi delle imprese iscritte. E, con la crisi che ormai da anni attanaglia anche l’economia della Tuscia, c’è la probabilità che i numeri cambino, e anche di molto. Per esempio nel settore agricolo, che ha dovuto registrare diverse chiusure da parte di piccoli imprenditori.

Quello che trapela, per ora, è il patto di ferro stretto all’ombra della Pallanzana tra Coldiretti, Unindustria e Cna, che dovrebbe e potrebbe portare all’elezione di Domenico Merlani. Un’ipotesi però, che non viene vista tanto di buon occhio dal resto della truppa, la quale – soprattutto dopo la nomina di Delli Iaconi senior ad assessore di palazzo dei Priori – teme sempre più che l’associazione degli industriali viterbesi voglia fare la parte del leone, senza lasciare al resto della compagnia neppure le briciole.

Ma dalla Capitale potrebbe arrivare anche un altro ostacolo al patto a tre stretto ormai da diversi mesi dalle associazioni viterbesi. Nel luglio scorso infatti, a Roma s’è costituita l’alleanza “Roma 97.6”, che raccoglie appunto il 97,6 per cento delle piccole e medie imprese romane, di cui fanno parte ben dieci associazioni (tra cui Federlazio, Cna, Coldiretti, Confcommercio, Confesercenti e altre) e da cui è rimasta esclusa proprio Unindustria. Loro dicono che non vogliono fare nessuna guerra in vista del cambio della guardia anche alla Camera di commercio della capitale, ma la situazione che si è creata sembra dire l’esatto contrario, a meno di clamorose e future smentite (o accordi dell’ultim’ora)

Certo è che “Roma 97.6” potrebbe mettere in difficoltà anche le associazioni viterbesi e mandare all’aria il patto già abbondantemente sottoscritto. Perché mentre a Viterbo Cna e Coldiretti si sono sposate con Unindustria, a Roma è successo l’esatto contrario. E sembra che qualche telefonata (intercettata o meno, visti i tempi) sia già arrivata. E allora c’è il concreto rischio che i giochi si possano riaprire totalmente. Intanto, qualche avvisaglia s’è già registrata, il resto si vedrà.

Nel frattempo, oltre alla nomina dei due nuovi membri di giunta, va anche registrata la surroga, come consigliere di Delli Iaconi junior al posto di Delli Iaconi senior. A tutti è andato l’augurio del presidente Ferindo Palombella, che ha  ringraziato gli uscenti per il lavoro svolto nella giunta camerale.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    La Camera di Commercio, un altro ente parastatale assolutamente inutile e costoso.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da