24092017Headline:

Club enogastronomico: serata per Verdi

Era il 10 ottobre 1813 quando in una frazione di un piccolo paese dell’ Emilia, Roncole di Busseto, nasceva Giuseppe Verdi. Un bambino vocato alla musica che, con la sua arte, avrebbe portato nel mondo il nome dell’ Italia dando lustro con il suo genio artistico alla nazione che ancora non aveva raggiunto l’unificazione. Anche Viterbo ha voluto omaggiare il grande maestro dedicandogli il teatro comunale e la piazza antistante, ma il suo nome è stato preso anche come simbolo risorgimentale, quale ardente patriota era, e l’acronimo del cognome era utilizzato per inneggiare al re della Casa Sabauda che avrebbe unito l’Italia: Vittorio Emanuele Re d’Italia.
Ma un altro aspetto di Giuseppe Verdi è poco conosciuto e che proprio il Club enogastronomico vuol far risaltare: egli era un amante della buona cucina in omaggio alla sua terra, come si evince dalle numerose lettere ritrovate, ed un valente enologo che amava fare un buon vino nella sua tenuta di Sant’Agata. Questa sera dunque, presso il Resort alla Corte delle Terme si terrà una serata in suo onore.
Sulle note del maestro Matteo Biscetti saranno riproposti celebri brani verdiani intervallati da aneddoti e curiosità sulla tavola verdiana, mentre la brigata di cucina condotta dallo chef Eugenio proporrà una carrellata di piatti cari al maestro.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da