23092017Headline:

Coppie di fatto, Pd unito (ma con dissidenti)

Francesco Serra

Francesco Serra

Le coppie di fatto spaccano il Pd? “Maddechè! Su dodici consiglieri, in otto avevano firmato la mozione. Due non lo hanno fatto solo perché assenti”. Francesco Serra, capogruppo Pd in Comune, ridimensiona quanto avvenuto lunedì in prima commissione, con il documento sul registro congelato, in attesa di un confronto con le associazioni laiche e cattoliche. “Era tutto previsto, nessuna sorpresa: che il consigliere Arduino Troili fosse contrario lo sapevamo, così come per il no è anche Aldo Fabbrini. Posizione rispettabile, anche se un po’ di cinema io l’avrei evitato…”. Perché così si presta il fianco ai giornalisti pronti a vedere crepe all’interno del partito, che invece – assicura lui – non ci sarebbero.

Nuova carambola del Pd?

“Ma no, nessuna spaccatura. E’ un argomento sensibile, normale ci siano opinioni differenti in merito”.

Chi è a favore dell’istituzione delle coppie di fatto?

“Otto consiglieri hanno firmato la mozione. Era assente Melissa Mongiardo, che però la sostiene, e Patrizia Frittelli, che credo sia d’accordo”.

Ci credete all’approvazione?

“Non posso darlo per certo. L’ultima parola spetta al consiglio. Serve un quorum di 17 sì. 15 sono sicuri tra Pd, Sel, Viva Viterbo e M5S. Se da noi qualcuno si astenesse, i numeri ci sarebbero”.

Eppure lei in commissione se ne è andato prima che i lavori iniziassero?

“Avevo un impegno non rinviabile. E poi sapevo che non era la giornata decisiva”.

Cosa succede ora?

“Gli uffici rivedranno il regolamento e incontreremo le associazioni”.

Quindi un regolamento c’è già?

“Sì, elaborato dalla maggioranza sulla misura di quelli già approvati in Italia”.

I detrattori dicono che è una battaglia fumosa, senza risvolti concreti.

“No, è una battaglia di civiltà. Si tratta di riconoscere a tutte le famiglie uguali diritti. Lo ha fatto persino la conservatrice Gran Bretagna”.

Ma Viterbo, caro Serra, è città dei Papi. E vuoi mettere?

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

27   Commenti

  1. Giorgio Molino scrive:

    Cinema? Strano allora che non sia intervenuto un caratterista rodato come l’ottuso superassessore Barelli.

  2. Leo Viterbium scrive:

    Ma questi generosi distributori di diritti pagati con le nostre tasche, ci vogliono spiegare una buona volta quale mai contributo darebbero al bene comune coloro che rifuggono dall’assumersi chiari doveri ?

  3. Giorgio Molino scrive:

    Complimenti per il commento, Sor Leone Viterbicolo: Arbeit macht frei!

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da