16122017Headline:

La montagna cura corpo e mente

Lo sostengono molti studi anche sulla base delle esperienze maturate in Italia ormai da tempo: la montagna ha delle indubbie valenze terapeutiche per il disagio mentale. Partendo da questi presupposti, la Ausl e il Cai (Club alpino italiano) di Viterbo hanno adottato un protocollo d’intesa che ha la doppia finalità di promuovere la frequentazione del patrimonio montano della Tuscia e di offrire un percorso terapeutico agli utenti del Dipartimento di salute mentale.

Il protocollo ha portato alla realizzazione di un programma di attività mirato a sviluppare le conoscenze dei vari aspetti dell’ambiente montano: dalla tutela dell’ambiente all’orientamento, dalla sentieristica alla conoscenza delle specie botaniche del Viterbese.

Il progetto, in via sperimentale per il primo anno, avrà inizio nel mese di ottobre e si concluderà a giugno dell’anno prossimo. L’iniziativa si articolerà in lezioni teoriche (presso la sede del Cai) e in uscite sul campo con escursioni nelle zone ambientali più rappresentative della provincia.

Gli utenti del Dsm avranno così l’opportunità di vivere un’esperienza terapeutica ricca di stimolazioni, sia sotto il profilo fisico sensoriale che nell’ambito dei processi di socializzazione, condividendo questi momenti con gli altri utenti, gli operatori e i volontari del Cai.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da