23112017Headline:

Rifiuti, aggiustamenti in corso

Raffaella Saraconi

Raffaella Saraconi

Le vie dello shopping da oggi hanno un operatore ecologico dedicato. Esordisce così il netturbino di quartiere, figura voluta dall’assessore Raffaella Saraconi per curare Corso Italia, via Roma, via Saffi e le principali arterie del commercio in centro. “Ogni venerdì e ogni sabato – spiega – ci sarà un operatore di Viterbo Ambiente per pulire nella zona dei negozi durante tutta la giornata. Se poi, sotto il periodo di Natale, i commercianti terranno aperto anche di domenica, amplieremo il servizio. Vogliamo rendere la città più accogliente per chi ci vive e per chi viene a visitarla. Anche da questo passa il rilancio della sua economia”. Ma questa è solo una delle novità introdotte negli ultimi giorni da Palazzo dei Priori e da Viterbo Ambiente. Forse anche merito delle critiche che negli scorsi mesi sono piovute addosso a entrambi sulle carenze della differenziata e che li hanno spinti a correggere il tiro. Fatto sta che il porta a porta, ormai esteso a pressoché tutta la città (solo alcune aree di campagna sono rimaste fuori), già ha fatto vedere i suoi frutti, visto che il riciclo è salito a quota 20%.

Assessore, oltre al netturbino di quartiere, come avete aggiustato il servizio?

“Abbiamo consegnato contenitori grigi per l’indifferenziata ai commercianti lungo le vie dello shopping. In questo modo, potranno abbandonare l’uso dei sacchi”.

E per la pulizia della città, siete intervenuti?

“Sì, abbiamo aumentato lo spazzamento. Innanzitutto, verrà fatto anche di domenica e sarà aumentato lungo tutta la settimana”.

Il personale è sufficiente?

“Viterbo Ambiente ha assunto 15 nuovi operatori tramite cooperativa. Se ne serviranno altri, c’è la disponibilità a chiamare qualche ulteriore unità”.

La situazione delle discariche abusive, invece?

“Va migliorando anche quella. Viterbo Ambiente sta recuperando centinaia di tonnellate di rifiuti ingombranti. Quasi il doppio rispetto a qualche mese fa”.

Per le aree non coperte dal porta a porta come vi comporterete?

“Parliamo di aree di campagna. Incontreremo i presidenti dei consorzi per valutare insieme dove posizionare i cassonetti per la differenziata e l’indifferenziata. E i contenitori saranno tutti apribili solo con le chiavi che forniremo ai cittadini. In questo modo, limiteremo i conferimenti impropri”.

Va bene, ma la differenziata manca di un pezzo importante: l’umido. Quando partirà il suo riciclo?

“Lunedì faremo dei sopralluoghi con il sindaco per valutare dove realizzare l’eco-centro. Da lì partiremo per completare la differenziazione di tutti i rifiuti”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Di questo passo arriveremo al Filippo Rossi da Trieste di quartiere. Per pietà no!

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da