21112017Headline:

Un museo multimediale sui Farnese

CPR_Brochure_Museo_Multimediale-1

Oggi a Caprarola sarà ufficialmente inaugurato il progetto multimediale “La Tuscia Farnese”. L’appuntamento è alle ore 18 a palazzo Farnese in via Antonio da Sangallo, con i saluti di benvenuto del sindaco Eugenio Stelliferi e di Giorgio Palandri, soprintendente per i beni architettonici e paesaggistici per le province di Roma, Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo. A seguire gli interventi di Anna Maria Buzzi, direttore generale per la valorizzazione del patrimonio culturale del Mibact; Laura Tassinari, direttore generale Filas spa e i giovani imprenditori della startup Innovatuscia. Conclude il vicepresidente della Regione Lazio Massimiliano Smeriglio. Al termine (ore 19.30) si terrà una visita al Museo Multimediale ospitato nei sotterranei di palazzo Farnese. Alle 20.30 è in programma “Genius Loci”, grandios o spettacolo in multivisione proiettato sulla facciata del palazzo, con replica alle 22.30. L’appuntamento è inserito nell’ambito della settima Festa della Castagna di Caprarola, inserita nel cartellone delle Feste della Castagna della Tuscia promosso dalla Camera di Commercio di Viterbo.

“La Tuscia Farnese” è un viaggio senza tempo tra arte, cultura e innovazione, grazie al quale è possibile avventurarsi negli angoli più nascosti di Palazzo Farnese e apprendere le vicende più importanti della storica casata, nonché i più intimi pensieri dei componenti di spicco di una delle famiglie più influenti del Rinascimento italiano. L’ingresso, attraverso le cantine, consente al visitatore di arttraversare il lungo corridoio e la doppia rampa, scavati interamente nel tufo, per giungere ai sotterranei, animati attraverso tecnologie innovative e multimediali, con lo scopo di valorizzare il bene culturale evidenziando il ruolo centrale che ebbero i Farnese nello sviluppo del territorio.

La visita è strutturata in varie parti: l’atrio, dove tre monitor di ultima generazione permettono al visitatore di “giocare con la storia”; la Sala del Fungo, dove una parete circolare di tufo naturale fa da sfondo a una particolare proiezione sulle vicende della famiglia; il Corridoio dei Ritratti, dove i più illustri Farnese “prendono vita” raccontando le loro storie, passioni, intrighi, amori; il Teatro Virtuale, dove grazie a speciali tecniche di montaggio video e di proiezione olografica e 3D si potrà assistere a una scena di vita della corte farnesiana raccontata dal punto di vista di due servitori; Infine, la Sala della Documentazione che mette a disposizione un’ingente mole di documentazione digitalizzata proveniente da diverse fonti storiche. La visita alle originarie cucine farà conoscere un ulteriore retroscena della sfarzosa vita di corte. Scaricando inoltre l’applicazione “iFarnese&quot ; da Apple Store è possibile avere a disposizione una guida multimediale in italiano e inglese.

La Tuscia Farnese è un progetto realizzato dalla Regione Lazio e gestito da Filas nell’ambito delle attività del Distretto Tecnologico della Cultura.

Per orari di apertura, costi e tutte le informazioni: www.museomultimediale.it – tel. 327.2213746 – 0761.646157

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

17   Commenti

  1. Giorgio Molino scrive:

    Genius loci: non si tratta ovviamente dell’ottuso superassessore Barelli.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da