17122017Headline:

Aeroporto e trasversale, insieme si può

Il ministro Maurizio Lupi

Il ministro Maurizio Lupi

E se tornasse in ballo l’aeroporto a Viterbo, o comunque in provincia? E’ tornato in ballo, come quei porcini tardivi che vanno a nozze col vino novello. Se poi questo aeroporto si potrà gustarlo – cioé vederlo, toccarlo, utilizzarlo – be’, questo è nelle mani di Zeus, o di qualche entità superiore.

Comunque: tutto nasce questa estate, in occasione degli incontri tra il ministro alle Infratrutture e Trasporti Maurizio Lupi, il sindaco Michelini e l’ex ministro Fioroni. Si parlò di tante cose, in quei summit, a partire dal completamento della trasversale Orte-Civitavecchia, un’opera – come vedremo – strettamente correlata al discorso aeroportuale.  Lupi si mostrò interessato, e recentemente ha riaperto la pratica dello scalo in terra di Tuscia, inserendolo di nuovo nel piano nazionale. Tanto che la discussione del ricorso al Tar (promosso a suo tempo dall’ex sindaco Marini contro la cancellazione decisa dal Governo Monti) è stata spostata al 18 dicembre, per sondare e valutare al meglio la possibilità, concreta e non campata in aria, di riprendere seriamente il progetto. Tutto bene, dunque? Tutto fatto? No, perché l’aeroporto ancora non c’è, e non sembra ci siano neanche i soldi per realizzarlo.

E qui entra in ballo la Regione. Col presidente Nicola Zingaretti che l’altra sera, in un evento romano, a domanda ha risposto: “Su Viterbo la situazione è abbastanza confusa. Passera lo tolse dal piano aeroportuale dicendo che non c’erano risorse per i collegamenti. Lupi, tre mesi dopo, l’ha reintrodotto e noi ci siamo permessi di chiedere se ci fossero i soldi e che ci fosse coerenza anche al cambio del governi”. E ancora, giusto per ribadire che la Regione non c’azzecca nulla: “Ritengo che la pianificazione aeroportuale sia una di quelle materie da ricollocare a livello nazionale. Gli aeroporti deve deciderli lo Stato”. Come dire: per i dindi, citofonare Letta.

Nicola Zingaretti

Nicola Zingaretti

Ma le cose stanno proprio così? Insomma. La Regione, quando vuole, può dare un’indicazione importante, se non ineludibile. Specie adesso, che con la realizzazione dell’autostrada Mestre – Orte, il completamento della trasversale fino a Civitavecchia diventa non più rinviabile. E fonti dell’Anas confermano: “Se i lavori non partono dipende proprio dall’immobilismo della Pisana”. Trasversale e aeroporto, magari non a Viterbo (Tarquinia può tornare di moda): saranno queste le priorità del territorio per Zingaretti oppure si ripeteranno gli errori di valutazione della Giunta Polverini, che aveva messo al primo posto delle cose da fare la Pontina e altri progetti? Nessuno dei quali, naturalmente, che riguardassero da vicino i viterbesi.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

4   Commenti

  1. Giorgio Molino scrive:

    Ancora co’ ‘sta storia dell’aeroporto? E basta!

  2. Federico Meschini scrive:

    Giusto, diglielo Giorgio!!!! Qua a far volare le frottole basti tu per tutta la provincia!!!!

  3. Giorgio Molino scrive:

    Veramente le frottole le fanno volare i cialtroni che lei è solito omaggiare con il suo voto. S’informi, Sior professore, s’informi…

  4. Federico Meschini scrive:

    Quindi con la scheda bianca chi ho votato, l’uomo invisibile?

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da