17122017Headline:

Bigiotti: “Potevo essere eletto prima”

Francesco Bigiotti

Francesco Bigiotti

Più dei ventitre scrutini che ci vollero per eleggere il presidente della Repubblica Giovanni Leone. Ma meno dei tre anni (1268 – 1271) del conclave che fece papa Gregorio X. Comunque, il processo che ha portato Francesco Bigiotti ad essere il nuovo presidente del consiglio provinciale è stato lungo e tormentato anzichenò. Non per colpa del candidato, sia chiaro, ma a causa di certe paturnie che agitano le stanze di palazzo Gentili, come quelle di tutte le altre Province italiane in questo periodo. La ragione è nota: la volontà più o meno trasversale da parte del Governo di togliere di mezzo questi enti, di razionalizzarli, di trasformarli in assemblee territoriali con meno competenze e meno costi per i contribuenti. In questo scenario di un’era che finisce, ecco che i quattro mesi abbondanti che sono stati necessari prima per risolvere la crisi di maggioranza e poi per rimpastare le poltrone, sono più che fisiologici.

Bigiotti, nelle prime ore da presidente, fa suo questo tema e sa da dove cominciare: “Abbiamo perso parecchio tempo, è vero – dice il sindaco di Bagnoregio -, questa elezione doveva essere fatta già l’estate scorsa, anche se il consiglio ha continuato comunque ad operare”.

Continua a leggere l’articolo su: http://www.viterbonews24.it/news/bigiotti:-recuperiamo-il-tempo-perduto_32630.htm

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    E bravo il Sor Bigiotti, che si porta a casa un ulteriore emolumento di 2000 euro circa. Non male per un sottoccupato come lui (farmacista, sindaco di Bagnoregio e fors’anche qualche altra occupazione che non conosciamo). Ci risparmi però almeno le trombonate campanilistico-patriottiche, please!

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da