23112017Headline:

Cosa prevede la deroga di palazzo Gentili

L'assessore all'Ambiente Paolo Equitani

L’assessore all’Ambiente Paolo Equitani

Le linee guida fornite dalla Provincia ai sindaci che decideranno di agire in deroga stabiliscono che:

1-       La combustione deve essere effettuata sul luogo di produzione; durante tutte le fasi dell’attività, e fino all’avvenuto spegnimento del fuoco, deve essere assicurata costante vigilanza  da parte del produttore e conduttore del fondo o di persona di fiducia, ed è vietato abbandonare la zona fino alla completa estinzione di focolai e braci.

2-      La combustione deve essere effettuata in cumuli di dimensione limitata, avendo cura di isolare l’intera zona tramite una fascia libera da residui vegetali e di limitare l’altezza ed il fronte del fuoco; la combustione deve avvenire ad almeno cento metri di distanza da edifici di terzi.

3-      Possono essere destinati alla combustione all’aperto cinque metri steri al giorno di scarti agricoli provenienti dai fondi in cui sono prodotti.

4-      Le operazioni devono svolgersi in assenza di vento e in giornate preferibilmente umide.

5-      Il fuoco deve estinguersi entro le ore 11 del mattino, mentre nelle ore pomeridiane non può essere acceso prima delle ore 17.

6-      Il terreno deve essere circoscritto ed isolato con mezzi idonei ad evitare la propagazione del fuoco, in particolare deve essere realizzata una fascia di larghezza non inferiore a cinque metri priva di vegetazione; nelle fasce adiacenti autostrade, ferrovie e grandi vie di comunicazione, entro una fascia di cento metri, non possono accendersi fuochi anche nei fine settimana durante i periodi considerati a rischio incendi.

7-      Nelle aree agricole adiacenti ai boschi o ubicate ad una distanza inferiore a 200 metri dagli stessi, dovrà essere realizzata una fascia di larghezza non inferiore a cinque metri priva di vegetazione; è vietata la combustione di materiali o sostanze diversi dagli scarti vegetali indicati.

8-      E’ consentito l’accumulo per una naturale trasformazione in compost o la triturazione in loco per le stesse finalità.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da