23112017Headline:

Esattorie, forse c’è una via d’uscita

La prefettura

La prefettura

Una via d’uscita per i 38 lavoratori della Esattorie Spa attualmente senza lavoro? Forse. Almeno stando all’esito della riunione svoltasi ieri in prefettura, alla quale, oltre al prefetto Antonella Scolamiero, hanno partecipato il sindaco Leonardo Michelini, il vice sindaco Luisa Ciambella, il presidente della Provincia Marcello Meroi, il rappresentante dell’Anci (Associazione Comuni Italiani) Lazio Francesco Chiurchiurlotto e le rappresentanze sindacali del personale.

Si è discusso in merito alla proposta di assegnare ad Anci, in rappresentanza di tutti i Comuni del territorio, la funzione di committente nella gestione dei tributi con particolare riguardo all’assegnazione degli appalti. Un’esperienza questa che è stata positivamente adottata da Anci Toscana e che, attraverso l’inclusione di specifiche clausole di salvaguardia nei bandi di gara per l’affidamento del servizio, ha consentito la tutela dei livelli occupazionali. Per realizzare questo progetto è però necessaria la massima adesione da parte dei Comuni, attraverso la costituzione di un consorzio che operi all’interno della cornice istituzionale dell’Anci. Da parte dei soggetti riuniti intorno al tavolo, è stato stabilito di valutare l’effettiva percorribilità di questa strada, attraverso un approfondimento del progetto. Lo stesso Chiurchiurlotto, in qualità di rappresentante Anci Lazio, si è detto disponibile ad avviare un confronto con il coinvolgimento dei rappresentanti di Anci Toscana.

Articoli correlati:

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Deo gratias, finalmente le notizie separate dalle opinioni (diffamatorie)!

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da